Ascoli, 7 giugno 2018 – Bellini, Oliva, Pulcinelli. Tre nomi per il futuro dell'Ascoli. L'intenzione del patron bianconero Bellini, da tempo, è quella di passare la mano e già da mesi sono state avviate le trattative per cedere la società. La pista principale porta al numero uno di Bricofer (colosso del 'fai da te'), Massimo Pulcinelli.

Di nero su bianco non c'è ancora nulla ma le parti si stanno avvicinando a vista d'occhio. I legali e i consulenti del colosso romano ieri, a Roma, hanno incontrato ancora Gianni Lovato, mediatore dell’operazione con Paolo Paloni e il presidente Bellini per accelerare.

La richiesta del patron di 10 milioni non ha spaventato il gruppo guidato da Massimo Pulcinelli che, però, vuole vederci chiaro soprattutto sui contratti di Giaretta, Cardinaletti e Cosmi, tutti in scadenza nel 2019 e ‘pesanti’ circa un milione. Oggi sarà la volta degli emissari di Alex Oliva, che si è affidato allo studio Boldrini. L’italosvizzero ha il vantaggio del precontratto firmato un paio di mesi fa, ma per la finalizzazione dell’affare sono necessarie delle prerogative che, al momento, vedono in vantaggio il gruppo Bricofer. Nelle prossime ore si capirà se le trattative avranno la sterzata decisiva. Non è da escludere, infine, che Bellini possa tornare sui suoi passi e rimanere al timone.