Ascoli, 10 luglio 2018 - L'Ascoli passa a Pulcinelli. Dopo ore frenetiche è arrivata la fatidica firma per il passaggio della società da Bellini al numero uno di Bricofer. La svolta intorno alle 16.50, dopo momenti di tensione. Pulcinelli e Tosti, infatti, dopo essere rientrati verso le 14 in corso Vittorio Emanuele e aver lasciato nuovamente la sede alle 15.07, sono tornati intorno alle 16.30. Tosti è sceso dall'auto e si è allontanato a piedi in corso Vittorio Emanuele, Pulcinelli invece è entrato in sede. Scuro in volto ha risposto ai tifosi che gli chiedevono se fosse fatta: "Ci sono problemi per il Picchio Village". Poco prima del ritorno di Pulcinelli, dalle finestre della sala riunioni della sede si è sentito distintamente qualcuno gridare e battere i pugni sul tavolo.

Poi però è arrivato l'ok e alle 17.45 è stata convocata la conferenza stampa di presentazione (segui la diretta). Il passaggio di proprietà del club bianconero, da Bellini a Pulcinelli, è quindi ufficialmente arrivato con le firme di fronte al notaio Cristiana Castallo. Francesco Bellini era rappresentato dall’avvocato Cristina Celani. L’imprenditore italocanadese tornerà nel Piceno a inizio agosto, ma la cosa potrebbe non interessare più ai tifosi del Picchio. Con la firma del suo legale di fiducia si chiude la sua breve epoca, iniziata nel febbraio 2014 e chiusasi dopo un campionato di Lega Pro (vinto in tribunale a causa dell’illecito del Teramo) e tre di serie B.

L’avventura di Bellini con la squadra della sua città d’origine non è andata come molti si aspettavano e, soprattutto, si è chiusa tra i fischi e le parole al veleno, da una parte e dall’altra. Un amore mai sbocciato, nonostante l’enorme entusiasmo iniziale, e finito prima di quanto ci si aspettasse.

 Ieri Pulcinelli e i due soci (Giuliano Tosti e Gianluca Ciccoianni), insieme a Gianni Lovato, futuro dg, sono stati a cena in riviera. Oltre a Cardinaletti, che ha risolto il suo contratto la scorsa settimana, lascerà l’Ascoli anche il ds Giaretta: al suo posto ci sarà Antonio Tesoro, ex Lecce e Vicenza.

Pulcinelli ieri ha avuto il primo impatto con la città. La sua visita alla sede di corso Vittorio Emanuele non è passata inosservata. Diversi i supporter che lo hanno riconosciuto e si sono avvicinati per salutarlo.