Il digiuno di vittorie continua per gli uomini di Sottil
Il digiuno di vittorie continua per gli uomini di Sottil

Ascoli Piceno, 28 ottobre 2021 – Il Picchio non si rialza e incassa il secondo ko consecutivo. Al Del Duca vince la Spal con un gol stupendo di Colombo. Quella andata in scena è stata una gara vivace che ha visto prevalere la formazione di Clotet. I bianconeri sono un po' mancati nella ripresa proprio nel momento decisivo. L'undici iniziale del Picchio aveva visto due opzioni nuove. Fuori il leader difensivo Botteghin per lasciare campo al rientro di Avlonitis, Maistro finisce per essere indietreggiato nei panni di mezz'ala al fianco del solito Buchel. D'Orazio torna ad agire lungo l'out di sinistra. Sabiri si riprende la trequarti muovendosi dietro a Dionisi e Bidaoui.

Il rientro del marocchino era ormai maturo. In casa Spal il tecnico Clotet boccia Thiam per rispolverare Seculin tra i pali. L'estremo difensore finisce per pagare i recenti interventi poco brillanti. Ma la vera novità è legata al modulo. Lo spagnolo abbandona il 4-3-3 per giocare a specchio affidandosi ad un 4-3-1-2 dove Mancosu va a sostenere la coppia di attaccanti composta da Colombo e Latte Lath. L'incontro che prende il via al fischio di Miele della sezione di Nola è decisamente vivace. Sono tanti i tackle decisi che i giocatori delle due formazioni dispensano senza la minima esitazione. Il primo sussulto dell'incontro è dei padroni di casa. Stavolta è una palla inattiva calciata da Maistro che Salvi colpisce male di testa da buona posizione. L'impatto del Picchio sulla gara è buono. In campo le due pretendenti non si risparmiano dando vita a numerosi interventi al limite soprattutto nella zona centrale del campo. La risposta spallina arriva poco dopo con un violento tiro da fuori di Mancosu che si spegne fuori alla sinistra di Leali davvero di un niente. Sabiri è il più ardente. Per fermarlo i mediani ospiti devono ricorrere alle maniere forti. A provarci è Dionisi in un paio di circostanze, entrambi i tentativi non sono irresistibili. In chiusura di primo tempo lo stesso capitano protesta nei confronti del direttore di gara per un colpo proibito ricevuto al volto da Vicari.

Due giri di lancetta dopo Latte Lath rischia grosso intervenendo in maniera scomposta su Maistro. L'attaccante estense si salva con il giallo e ha la peggio nel duro contrasto. Tanto da dover lasciare il campo anzitempo. Al suo posto così va Melchiorri. Nei minuti di recupero Maistro si accende di colpo impegnando Seculin due volte di fila. Il baluardo della Spal si fa trovare pronto. Sugli spalti i sostenitori bianconeri chiedono la vittoria. Per sbloccare il match però c'è bisogno di qualcosa in più. In avvio di ripresa l'Ascoli rischia grosso. La deviazione in tuffo di Buchel, sul traversone teso di Melchiorri, vede la sfera andare ad impattare sul palo con Leali che può solo guardare. L'Ascoli abbassa momentaneamente il ritmo, ma Colombo è bravissimo a trovare un gol incredibile calciando a volo di sinistro da fuori area. In svantaggio gli uomini di Sottil perdono lucidità. Serve una scossa, il Picchio è chiamato ancora a rincorrere. Il tecnico piemontese non ha scelta: dentro Iliev, Caligara e Fabbrini. È il momento migliore per la Spal. Davanti i bianconeri continuano ad essere sterili. Sottil si gioca anche l'ultima carta De Paoli. L'Ascoli è tutto sbilanciato in avanti, ma attacca in modo disordinato e poco preciso. Non cambia nulla fino al triplice fischio finale. L'Ascoli non sa più vincere.

Il tabellino

ASCOLI-SPAL 0-1 (primo tempo 0-0)
ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Salvi (25' st Baschirotto), Avlonitis, Quaranta, D'Orazio; Eramo (31' st de Paoli), Buchel, Maistro (20' st Iliev); Sabiri (20' st Caligara); Dionisi, Bidaoui (20'st Fabbrini).
Panchina: Guarna, Tavcar, Petrelli, Collocolo, Donis, Saric, Botteghin.
All. Sottil.
SPAL (4-3-1-2): Seculin; Dickmann (1' st Peda), Vicari, Capradossi, Tripaldelli; Esposito, Viviani, Mora (31' st Crociata); Mancosu; Latte Lath (47' pt Melchiorri), Colombo (44' st Zuculini).
Panchina: Thiam, Ellertsson, Seck, Coccolo, Heidenreich, Celia, D'Orazio, Piscopo.
All. Grosso.
ARBITRO: Miele di Nola.
MARCATORI: 18' st Colombo.
NOTE: 3.979 spettatori per un incasso totale di 33.346 euro; ammoniti Sabiri, Salvi, Baschirotto, Eramo per l'Ascoli, Viviani, Latte Lath, Mora, Colombo per la Spal; corner 4-3 per l'Ascoli; 4' pt, 4' st.