Lo spettacolo delle Frecce Tricolori, a giugno in riviera
Lo spettacolo delle Frecce Tricolori, a giugno in riviera

San Benedetto (Ascoli), 28 aprile 2019 - Dopo il classico passaggio delle Frecce Tricolori sopra all’Altare della Patria per la Festa della Repubblica, domenica 9 giugno, la pattuglia acrobatica nazionale solcherà il cielo di San Benedetto.

Un inizio di stagione col botto per la Riviera delle Palme che da anni attendeva l’arrivo di una manifestazione sinonimo di spettacolo e adrenalina. Quando, in Comune, è arrivata la conferma con una comunicazione del Ministero della Difesa, il sindaco Pasqualino Piunti ha convocato per martedì mattina in Municipio una riunione tecnica con l’Aeroclub Picenum, alcuni dirigenti comunali e le istituzioni competenti.

La macchina organizzativa è infatti piuttosto complessa, specie in termini di sicurezza, tanto che coinvolge, tutte le forze dell’ordine, oltre ai Vigili del fuoco e la Capitaneria di porto, dato che l’air show avrà luogo lungo la costa e sorvolerà il mare.

Ma anche la società Autostrade è chiamata all’appello in termini di viabilità, per avvisare i viaggiatori ed evitare distrazioni alla guida, ma soprattutto che le auto si fermino sulla corsia di emergenza o lungo le piazzole per guardare le acrobazie delle Frecce.

La notizia è stata ufficializzata anche con la pubblicazione sul sito dell’Aeronautica Militare del calendario aggiornato che comprende oltre 30 esibizioni in tutta Italia per il 2019. Sarà però l’unica data nelle Marche, perché quella inizialmente prevista per il 26 maggio a Civitanova è stata annullata, a quanto pare per la concomitanza con le elezioni amministrative ed europee. Proprio nel maceratese la pattuglia acrobatica si era esibita nel 2017 con un grandissimo successo di pubblico, mentre lo scorso anno dopo l’iniziale annuncio del loro arrivo a San Benedetto l’evento fu organizzato a Pesaro.

Per l’arrivo delle Frecce Tricolori si stimano qualcosa come 250mila spettatori provenienti anche dall’entroterra e dal vicino Abruzzo. «Si era parlato anche dei primi di agosto come possibile data – ha detto il sindaco Piunti con soddisfazione – ma giugno per noi era il periodo ideale in ottica di destagionalizzazione, anche perché saranno due le giornate dedicate alla manifestazione: con le prove generali sabato 8 e l’evento vero e proprio il 9». Insomma la Riviera, dopo le prime prove con i ponti pasquali scalda i motori per accogliere il primo grande evento dell’estate che vedrà tutti restare con il naso all’insù e a bocca aperta.