Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 ott 2019

Giornate Fai 2019 Ascoli Piceno, il programma

Domenica occasioni imperdibili per scoprire tre magnifici mulini

10 ott 2019
lorenza cappelli
featured image
La delegazione Fai del Piceno
featured image
La delegazione Fai del Piceno

Ascoli Piceno, 10 ottobre 2019 - Dedicate a Giacomo Leopardi e all’Infinito in occasione del bicentenario della poesia, tornano nelle città italiane, tra cui anche Ascoli, le ‘Giornate Fai d’autunno’. Sabato e domenica, grazie all’impegno dei gruppi Fai Giovani – con il supporto di delegazioni e gruppi Fai – che selezionano, organizzano e raccontano le aperture, sarà possibile visitare a contributo volontario 700 luoghi poco conosciuti e inaccessibili in tutta Italia: un weekend in cui i ragazzi del Fai prenderanno per mano gli italiani e li condurranno alla scoperta del loro ricco patrimonio culturale, grazie a 140 itinerari tematici e aperture speciali in 260 città.

Approfondisci:

Giornate Fai di autunno 2019, i luoghi da visitare nelle Marche

Nel capoluogo Piceno, il Fai Giovani ha deciso di aprire, solo per domenica, tre splendidi mulini: quello della cartiera papale, quello ad acqua di Piedicava e il mulino Pompili a Forcella. «Il tema scelto dai giovani del Fai, capeggiati da Elisa Corvaro e Federica Balloni – dice la vice capo delegazione di Ascoli del Fai, Maria Vittoria Minola – è i mulini. Da quello del 500 di proprietà di Ernesto Angelini a Piedicava vicino Acquasanta, che il titolare cura con molto amore e dedizione, a quello di Forcella detto mulino Pompili, al mulino della cartiera papale, un bene già aperto da noi ma che racconteremo nelle sue specificità».

Il mulino di Piedicava e il mulino Pompili a Forcella saranno visitabili, dalle 10 alle 16, mentre quello della cartiera papale, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17. Il programma abbinato alla visita di quest’ultimo prevede: proiezione video a tema mulini prodotto da Cisi per ogni visita, alle 11 intervento del medico e nutrizionista Mauro Mario Mariani ‘Panem nostrum’, alle 16 intervento di Daniele Ciabattoni su ‘Un’esperienza da agricoltore/panificatore nel terzo millennio’ e per, concludere, degustazione di prodotti ‘Laboratorio grano’ di Daniele Ciabattoni e Ciù Ciù vini.

«Sono onorato – dice Mauro Mario Mariani – che il Fai mi abbia coinvolto in questa iniziativa. La salute passa per tre A: arte, agricoltura e alimentazione. Geneticamente la dieta mediterranea ci ha dato tanto ed è sbagliato non mangiare più pasta e pane, è solo importante saper leggere l’etichetta. La pasta che costa 60 centesimi si chiama pasta industriale, l’altra è pasta e punto». A Piedicava è in programma la proiezione ‘Il mulino di Piedicava’ e il laboratorio sensoriale sui cereali (10.30-12.30), al mulino Pompili la degustazione di prodotti locali e il ‘Laboratorio grano’ di Daniele Ciabattoni.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?