Romano Fenati premiato da De Vincentiis
Romano Fenati premiato da De Vincentiis

Ascoli, 11 dicembre 2018 - Come ogni anno il Galà dello Sport non tradisce le attese. Né per la cura e l'impegno con cui celebra le discipline ascolane e le sue firme, né per gli ospiti che salgono sul palco. Anche stasera il Teatro Ventidio Basso, stracolmo di spettatori, si è vestito a festa.

Sul palco sono salite tante realtà cittadine: dalla boxe con l'Oscar per la miglior atleta a Carlotta Paoletti agli arcieri Piceni per i 40 anni, dal premio al miglior arbitro andato ad Alessia Cicconi (A1 di baseball) alla ginnastica, il ciclismo e gli sbandieratori della Quintana. Tra gli ospiti, invece, oltre alla famiglia Rozzi, all'attuale dirigenza dell'Ascoli con mister Vivarini, tutti a festeggiare i 120 anni della storia bianconera, erano attesi l'ex centrocampista Gigi Giorgi e il motociclista Romano Fenati.

Al primo, alla prima uscita 'pubblica' dopo il discusso addio al bianconero, come sempre non è mancata la franchezza: "Non c'erano i presupposti per proseguire, ma l'importante è rimanere persone serie. Purtroppo a volte capita di non trovarne". A Fenati, invece, il difficile compito di buttarsi alle spalle il periodo negativo dentro e fuori la pista, in cui commenti, offese e, purtroppo, insulti non sono mancati: "Cosa mi ha insegnato questo momento? E' meglio non trovarsi nei guai, anche perché non sempre la realtà è come sembra". La serata, organizzata dall'assessorato comunale allo Sport, ha visto salire sul palco tra gli altri anche l'ex Juve Sergio Brio, Nando Coppola, il tecnico dell'Italvolley donne Davide Mazzanti e Battista Faraotti, quest'ultimo premiato con l'Oscar Migliore amico dello sport per il contributo della Fainplast nel progetto del comune 'Sport per tutti'.