San Benedetto (Ascoli), 16 aprile 2018 – Un incontro gratuito con formatori e psicologi per aiutare le comunità colpite dal terremoto. L’appuntamento con gli esperti della Fondazione Paoletti e dell'Ordine degli assistenti sociali delle Marche è dopodomani all’auditorium del Comune di San Benedetto dalle 16 alle 19:30. “Parlami ti ascolto. Comunicazione e neuroscienza”, sarà questo il titolo dell’incontro. L’appuntamento fa parte del percorso “Prefigurare il Futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità”, progetto itinerante promosso dalla Fondazione Paoletti che fino a luglio interesserà diversi comuni delle Marche e dell’Umbria.
L’obiettivo è offrire alle comunità colpite dal sisma un’opportunità di incontro e formazione con professionisti specializzati nell’intervento in contesti di emergenza. L’equipe, fornendo nozioni di base sul funzionamento cerebrale e spiegando alcuni semplici esercizi pratici, guiderà i partecipanti nella riscoperta della resilienza e della capacità di progettare il futuro nonostante le difficoltà dovute al prolungato stato di emergenza emotiva causato dal sisma. L’intento è riuscire ad affiancare al lavoro di ricostruzione esteriore, di case e monumenti, un percorso guidato da esperti qualificati che sostenga e favorisca anche la “ricostruzione” interiore delle persone; fortificare la speranza e la progettualità di chi ha subito il trauma del sisma.

L’incontro di San Benedetto, in particolare, si concentrerà sulle capacità di ascolto e comunicazione, con se stessi e con gli altri, e sulle tecniche per potenziarle. A tenere la lezione, oltre a Patrizio Paoletti, presidente dell’omonima Fondazione e ideatore dell’iniziativa, e Tania Di Giuseppe, psicologa e coordinatrice del progetto, anche Sara Concetti, formatrice, assistente sociale e consigliere regionale dell’Ordine degli assistenti sociali della Regione Marche. L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco Pasqualino Piunti e dell’assessore comunale alle politiche sociali Antonella Baiocchi.
“Prefigurare il futuro” è un'iniziativa unica a livello nazionale, avviata in via sperimentale l’anno scorso nelle Marche. Il successo riscosso della scorsa edizione ha spinto la Fondazione Paoletti a proseguire nel suo impegno anche quest’anno, estendendo il progetto anche all’Umbria.
L’edizione 2018 comprende in tutto 7 incontri gratuiti, da marzo a luglio. Il prossimo appuntamento sarà a Preci il 12 maggio, seguiranno Arquata l’8 giugno e Ascoli il 18 luglio.
Per iscriversi è sufficiente registrarsi sul sito fondazionepatriziopaoletti.org/prefigurareilfuturo/ o mandare un sms al 339 4831012 indicando nome, cognome e età.