Andrea Lucchetta (LaPresse)
Andrea Lucchetta (LaPresse)

Ascoli Piceno, 12 Aprile 2018 – Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Jury Chechi. I quattro grandi sportivi sbarcheranno ad Ascoli martedì alle 9.30. Proprio nella città delle Cento Torri si svolgerà la manifestazione “Un Campione per Amico”, la più importante manifestazione italiana a carattere sportivo-educativo, promossa dalle quattro leggende azzurre in collaborazione, per il nono anno consecutivo, con Banca Generali.

Piazza del Popolo si trasformerà in una palestra a cielo aperto, dove gli importanti testimonial insegneranno ai bambini delle scuole elementari e medie inferiori, non solo i segreti per diventare dei veri campioni, ma soprattutto cosa vuol dire vivere lo sport attraverso l’integrazione, il rispetto delle diversità, la determinazione e la passione che l’esempio di una guida-campione può fornire. Lo scopo della manifestazione è quello trasmettere ai giovani carattere e sana competizione, tipici valori dello sport e della vita. E avvicinare i ragazzi ad un’attività fisica regolare, indispensabile assieme ad una corretta alimentazione, per lo sviluppo e la crescita sana.

"Per noi è una grande soddisfazione poter far parte di questo tour che consentirà ai nostri ragazzi di apprendere da quattro pilastri dello sport italiano tutti i segreti e l'importanza della pratica sportiva - dichiara il sindaco, Guido Castelli -. Un'altra testimonianza di come Ascoli, che è stata Città Europea dello Sport 2014, stia assumendo in ambito nazionale una sempre maggiore e crescente rilevanza. Ringraziamo vivamente gli organizzatori".

"Lo sport è portatore di valori sani che vanno oltre il risultato agonistico e l'obiettivo di tale iniziative è proprio il medesimo - afferma l'assessore comunale allo Sport Massimiliano Brugni -. Siamo sicuri che il tour riscuoterà un grandissimo successo. Inoltre rappresenta un enorme orgoglio poter ospitare nella nostra città campioni come Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Juri Chechi. Ognuno di loro incarna alla perfezione la figura dello sportivo grande dentro e fuori dal campo di gioco" .

“Ogni anno questa manifestazione – spiega Adriano Panatta – riesce a trasmettere sensazioni uniche non a caso ha raggiunto ormai numeri importanti in termini di adesioni e di aspettative. Lo sport è il giusto traino per trasmettere ai ragazzi i valori essenziali che coniugano la competizione sportiva a quella della vita, dove i risultati arrivano sempre per chi sa aspettare, per chi ha tenacia, per chi rispetta il lavoro proprio e degli altri”.

Il successo della manifestazione, la più longeva e prestigiosa nell’ambito dell’educazione sportiva nei confronti dei bambini, è scritto nei numeri: 18 edizioni in archivio, quasi 200 tappe già percorse, uno staff di oltre 50 persone che si muove di città in città, ma soprattutto oltre 10mila ragazzi coinvolti ogni anno.
Le tappe successive: Pescara (19 aprile); Catania (24 aprile); Forlì (3 maggio); Pesaro (8 maggio); Treviso (10 maggio); Aosta (16 maggio); Como (24 maggio); Mantova (30 maggio).