Ascoli, 10 luglio 2018 – Paolo Cevoli e il suo originale racconto della Bibbia saranno i protagonisti del nuovo appuntamento della rassegna regionale di teatro classico Tau/ Teatri Antichi Uniti. L’attore porterà il suo spettacolo al teatro Romano domani alle 21.30. Si tratta di una rilettura in chiave pop del testo, dove i codici del sacro indagano il profano con la consueta ironia che contraddistingue il comico. Cevoli rilegge le storie de “il libro dei libri, il best seller dei best sellers” come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il “capocomico” che si vuole rappresentare e far conoscere sul palcoscenico dell’universo, un “Primo Attore” che convoca come interpreti i grandi personaggi.

“La Bibbia – si legge nelle note allo spettacolo - è il libro da tutti conosciuto anche se forse non da tutti letto. Ma sicuramente, anche quelli che non l’hanno mai sfogliato, hanno qualche nozione di Adamo ed Eva, Caino e Abele, Noè e l’arca. E forse anche ognuno di noi è protagonista e attore e può scoprire anche l’ironia e la comicità di quella Grande Storia”.
“Ho scelto di rileggere a modo mio alcuni episodi della Bibbia – afferma Paolo Cevoli - perché parlano di ognuno di noi ed è possibile immedesimarsi con i grandi personaggi di quelle vicende. Adamo, nell’Eden con Eva, che fa la figura del sempliciotto o del “patacca” come si dice in Romagna. Giobbe colpito da mille sfighe eppur deriso dalla moglie. Abramo il filibustiere, uno che non si vergogna di offrire sua moglie al Faraone. Davide, piccolo e furbo, che si inventa un modo di ammazzare il cattivo gigante Golia. Nella Bibbia c’è tanto da scoprire. E anche tanto da ridere. Con l’ironia di Dio che quasi sembra un capocomico, mentre noi uomini siamo solo dei comprimari al suo servizio”. La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli è uno spettacolo di e con Paolo Cevoli, prodotto da Diverto, con le cantanti Daniela Galli, Silvia Donati e Cristina Montanari, la regia è di Daniele Sala e gli arrangiamenti musicali di Davide Belviso.

Cevoli con il suo spettacolo sarà anche all’Anfiteatro Romano di Urbisgalia il 19 luglio. La rassegna Tau/Teatri Antichi Uniti offre l’opportunità di fruire i luoghi suggestivi, di grande fascino e interesse archeologico per gli spettacoli. La manifestazione, giunta alla 20esima edizione, è promossa da MiBACT, Regione Marche, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, AMAT e i Comuni del territorio sedi di teatri. Per informazioni e biglietti: biglietteria Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno 0736 298770, Ufficio turistico Urbisaglia 0733 506566. La sera dello spettacolo dalle 20.30 nei luoghi di spettacolo.