Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Al lavoro per le palme malate Centobuchi, adesso le strade

Degrado da tempo, tagliate le chiome e i tronchi. Manca la messa in sicurezza della carreggiata

Qualcosa si muove in via del Lavoro. Nel tratto di Centobuchi da anni esiste un evidente stato di abbandono del fondo stradale e delle aree private con decine di palme divorate dal punteruolo rosso. Palmizi di media dimensione che erano rimasti sul terreno favorendo la riproduzione del coleottero e dando alla zona industriale una brutta immagine Ora è in coso l’abbattimento di tutte le piante. Dello stato di degrado ci siamo occupati più di una volta per sensibilizzare l’amministrazione comunale, Piceno Consind e la direzione del Centro Logistico Intermodale Orlando Marconi, della Cromwel Property. Ebbene in questi giorni quest’ultima azienda ha proceduto al taglio della chioma e dei tronchi di tutte le palme che costeggiano la strada parallela all’Ascoli Mare sul versante nord. In un lungo tratto sono stati già portati via e smaltiti i tronchi e gli ’ombrelli’ secchi che erano collassati da anni. A suo tempo il sindaco Sergio Loggi affermò che in tutta la vicenda, sia per le palme morte e sia per le condizioni della carreggiata, a tratti ridotta a un campo minato, l’Amministrazione era parte lesa poiché la strada è provinciale e le palme di proprietà privata. Loggi, in qualità di sindaco, è intervenuto sugli enti interessati ed ora è arrivato il primo risultato, la bonifica del cimitero di palme che erano già morte da anni e il taglio di quelle malate, praticamente tutte. Ora resta la questione del rifacimento del manto stradale che è di competenza della Provincia di cui Sergio Loggi, negli ultimi mesi, è divenuto Presidente. C’è poi Piceno Consind che gestisce l’agglomerato industriale. Fatto il primo passo ora si auspica che Loggi solleciti se stesso per compiere il secondo, la messa in sicurezza della carreggiata.

Marcello Iezzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?