Al Parco Archeologico Cinque serate con ’Kronos’

Al Civitas di Cupra una rassegna dedicata al teatro: dalle Baccanti di Euripide a Edmund Kean, un programma per coinvolgere i ragazzi.

Al Parco Archeologico  Cinque serate con ’Kronos’

Al Parco Archeologico Cinque serate con ’Kronos’

Cinque appuntamenti di spessore per la rassegna "Kronos" Teatro al Parco Festival, presso il Parco Archeologico Naturalistico "Civitas" di Cupra. Un Festival a cura dell’associazione Nuova Linfa e diretto da Simone Amabili. Tra gli obiettivi della manifestazione, infatti, c’è proprio quello di avvicinare i giovani allo spettacolo dal vivo, tanto che è stato lanciato un bando per artiste ed artisti under 30, per teatro, musica e danza denominato: Tempi senza tempo, attivo sul sito dell’associazione Nuova Linfa fino al 16 luglio.

Il concorso chiuderà la rassegna con lo spettacolo del 28 luglio in cui le cinque proposte ammesse avranno a disposizione 15 minuti per convincere la giuria di esperti, con Chiara Santarelli, Matteo Canesin e Davide Martelli. Il Festival si aprirà sabato 1 luglio con "Smania" – La punizione di Dionisio, adattamento delle Baccanti di Euripide portato in scena da Nuova Linfa. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,30. Venerdì 7 luglio "Edmund Kean, genio e sregolatezza" con Matteo Canesin accompagnato dal maestro Lucio Matricardi. Venerdì 14 "Dialoghi semiseri sull’amore", con Valeria Angellozzi, attrice presso la scuola di Recitazione del Teatro stabile di Genova. Venerdì 21 "Verità S…comode" con Daniele Fabbri che parte dal concetto che pensare troppo rende infelici, mentre il cioccolato fa ingrassare, però fa bene ai denti. Il Festival termina il 28 con il concorso under 30.

"Nella nostra Associazione ci sono tanti giovani, perfino attori di 13-14 anni. In un anno abbiamo messo in scena 12 spettacoli. Realizzare un Festival nel cuore della Roma antica è senza dubbio esaltante". Il progetto, come ha spiegato l’assessore alla Cultura, Daniela Luciani, è co-finanziato dalla Regione in un’ottica più ampia tesa alla promozione turistica, culturale e alla promozione e valorizzazione delle tipicità. "Una bella occasione per vivere il parco – ha affermato il sindaco Alessio Piersimoni – e per mettere in luce giovani come Simone Amali, appassionato, preparato e competente". "Vogliamo trasferire anche ai turisti le eccellenze del nostro territorio – ha affermato Daniela Luciani, riferendosi in particolare alla ‘Concolata’ che vi è stata domenica – Crediamo molto alla promozione della storia, dell’archeologia e delle tipicità, ma soprattutto crediamo nei nostri giovani e vogliamo che restino qui".

Marcello Iezzi