Allarme ladri in Vallata. Altri colpi in appartamento

Da Spinetoli a Monsampolo, casi a ripetizione: "Portati via tutti i nostri ricordi"

Allarme ladri in Vallata. Altri colpi in appartamento

Allarme ladri in Vallata. Altri colpi in appartamento

Ladri scatenati in Vallata. In questo periodo hanno preso di mira Monsampolo, Spinetoli e Centobuchi. I malfattori non temono nulla, entrano in azione in serata, approfittando del buio. Probabilmente prima di compiere il furto fanno un primo sopralluogo per individuare la parte più vulnerabile della casa e le abitudini degli abitanti. In quasi tutti i casi i ladri entrano dalla parte retrostante delle case, quella spesso rivolta verso la campagna. Chi li ha visti racconta di persone giovanissime, vestite di nero, con abiti anonimi, che non presentano firme, hanno il viso coperto da passamontagna e indossano i guanti. Nei giorni scorsi la banda, piuttosto acrobatica, ha fatto irruzione in un appartamento di Monsampolo, una palazzina di più piani, un condominio di parenti. I ladri mentre stavano forzando la porta finestra su un balcone, hanno prodotto dei rumori, che hanno allarmato uno dei proprietari del piano di sopra, che in un primo momento ha pensato che qualcuno si fosse sentito male e stesse chiedendo aiuto, quindi è subito sceso in soccorso e a quel punto si è trovato faccia a faccia con i ladri.

Subito è scattata una colluttazione, ma i malviventi sono riusciti a farsi largo e a fuggire, probabilmente lanciandosi dal terrazzo del secondo piano. Nelle stessa serata è giunta notizia che anche una casa, a pochi metri da quella visitata era stata svaligiata. I ladri hanno rubato due giorni fa anche nel centro di Pagliare, dove, dopo aver scassinato la portafinestra praticando i due tradizionali fori sono entrati e dopo aver messo a soqquadro le stanze sono riusciti a impadronirsi della refurtiva: soldi e gioielli. Anche a Spinetoli capoluogo sono stati messi a segno diversi furti: "Sono entrati in casa – ha raccontato uno dei proprietari – nonostante fosse rimasta aperta la luce della cucina e del giardino, hanno approfittato del fatto che non avevo inserito l’allarme. Hanno dapprima spento le luci del giardino e poi hanno tentato di scassinare la porta finestra, hanno cercato di praticare i due fori, visto la resistenza dell’infisso sono andati nel garage del vicino di casa e si sono impossessati di arnesi con cui hanno divelto il vetro. Una volta all’interno hanno razziato soldi e gioielli . Alle collane di perle sono state sottratte le chiusure in oro, mentre le perle sono state gettate lungo i vigneti vicino al cimitero. La refurtiva è stata trasportata con delle federe dei cuscini. Ci hanno portato via tutti i ricordi più belli di una vita". Quello che si sta verificando è una situazione che suscita molta preoccupazione, i ladri entrano in azione di sera, anche in presenza degli abitanti della casa e sembrano non temere niente e nessuno. Molti riferiscono che è stata avvistata nei luoghi dei furti un’auto, una Volkswagen Golf, vecchio modello, grigio chiaro.

Maria Grazia Lappa