Attesa per il festival del ’brodetto’

Presentata l’iniziativa dedicata alla tradizionale cucina marinara. Troli: "Pensiamo a un’edizione autunnale"

Attesa per il festival del ’brodetto’
Attesa per il festival del ’brodetto’

Come separare la storia di un piatto da quella della gente che lo ha generato e sviluppato? Sembra essere questa la domanda sottesa a ‘Benedetto brodetto’, evento gastronomico che avrà luogo in piazza Giorgini dal 3 al 6 agosto per far conoscere la tradizionale ricetta, o meglio le ricette che compongono il mosaico culturale della Riviera. Si tratta, per l’amministrazione Spazzafumo, di una prima volta che suscita non poche attese, vista la mancata organizzazione della stessa manifestazione nel 2022. Nella sua seconda estate, il vertice comunale è riuscito a mettere a sistema le risorse necessarie a costruire un evento sul brodetto, vale a dire l’imprenditore Stefano Greco e il presidente del Circolo dei Sambenedettesi Gino Troli, che ieri mattina hanno illustrato tutti i dettagli del festival assieme all’assessore Laura Camaioni. Quella che andrà in scena, da domani, sarà una triplice proposta di brodetto: quello da ristorante, quello di casa e quello a bordo. Le varianti della pietanza, nella quale si sono coagulati decenni di cucina marinara, saranno preparate da ‘Osteria Caserma Guelfa’, Ennio Nunziato, Francesca Straccia e dall’’Antico Caffè Soriano’, in versione grande o piccola, assieme ad altre storiche ricette come lo stufato di seppie e patate, la chitarra al sugo di panocchie e la coda di rospo in potacchio. Il tutto verrà condito da interessanti appuntamenti: ad esempio, giovedì 3 agosto alle 20, si terrà una degustazione dei ‘trasformati’, nuovi prodotti ottenuti appunto dalla trasformazione del pesce locale ad opera dell’azienda Blue Shark. A seguire, venerdì 4 alle 19 Gino Troli, lo storico Giuseppe Merlini e la scrittrice Benedetta Trevisani discetteranno sulla tradizione marinara del brodetto, dando il ‘la’ alle letture in dialetto a cura di Giancarlo Brandimarti. Lo stesso giorno, alle 21.30, si terrà una conferenza sulle caratteristiche nutrizionali del brodetto, nella quale interverranno la nutrizionista Maria Lucia Gaetani e la biologa Olga Annibale. Sabato 5 alle 19, andrà in scena un focus su verdure, aceto e pane, ovvero gli altri protagonisti del brodetto, con le illuminanti spiegazioni della preside Rosanna Moretti (‘Ulpiani’), il docente Felice Spicocchi e l’agronomo Stefano Acciarri. Da ricordare, inoltre, le attività del ‘LaBrodetto’ dedicate ai bambini (3 e 4 agosto) e il tour guidato al Museo del Mare, tutti i giorni dal 3 al 6 agosto alle 18. "Abbiamo legato il nome del brodetto a quello del nostro patrono – ha commentato Troli – l’ambizione è di realizzare anche un’edizione autunnale dello stesso evento".

Giuseppe Di Marco