SENZA FRENI Pipì sui muri e una rete fatta cadere a terra
SENZA FRENI Pipì sui muri e una rete fatta cadere a terra

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 7 gennaio 2019 - Schiamazzi, ubriachi e anche pipì per strada. E’ stato pesante per i residenti di San Filippo Neri il weekend appena trascorso, con diverse chiamate da chi a tarda ora dormiva ed è stato svegliato da grida e maleducazione. E non sono mancati episodi vandalici: qualcuno è riuscito a seminare danni, come specchietti retrovisori delle auto in sosta e le transenne di un cantiere in via Volturno, abbattute. L’aspetto più odioso, dicevamo, è stato lo schiamazzo, a notte fonda, che un gruppo di giovani ha «delocalizzato» in zona San Filippo Neri. I residenti di un’ampia zona, in particolare via Ferri, sono stati svegliati dal baccano prodotto da persone, probabilmente ubriache, che hanno anche impiegato i fischietti per produrre il massimo del fastidio a chi, a quell’ora, stava dormendo profondamente. Numerose le chiamate ai centralini delle forze dell’ordine, ma all’arrivo delle pattuglie il gruppetto è riuscito a far perdere le sue tracce.

Per il resto i controlli eseguiti nella notte fra venerdì e sabato e nella notte fra sabato e domenica nel quadrilatero della movida, per opera degli agenti della polizia municipale, hanno evidenziato che i problemi legati agli esercizi commerciali sono stati quasi completamente risolti. Resta il fenomeno della sosta selvaggia, 91 sanzioni nelle due notti e quello del rispetto del decoro urbano, con giovani che fanno schiamazzi, urinano lungo le strade, fanno piccoli atti vandalici e poi quello della sosta selvaggia.

«Risolveremo anche quello – ha affermato il sindaco Pasqualino Piunti. Stiamo studiando come fronteggiare la questione della sosta vietata in particolare nella zona centrale, poiché sul lungomare, ultimamente, non ci sono stati più problemi. Intanto il rispetto delle regole da parte degli esercenti c’è e il messaggio di collaborazione tra Comune, operatori e titolari di locali pubblici, è stato recepito. Ora vedremo come risolvere il resto». Nelle due notti di venerdì e sabato, i quattro agenti della polizia municipale, coordinati da un ufficiale, hanno passato al setaccio tutti i locali, in particolare quelli che erano stati segnalati per i rumori molesti, ma all’arrivo dei vigili era tutto sotto controllo.

ma. ie.