C’è Mogol al Ventidio. Il paroliere si racconta, serata per Oncologia

Grande spettacolo e beneficenza al Ventidio Basso. Il 30 novembre appuntamento con l’autore di testi di molti successi della musica italiana.

C’è Mogol al Ventidio. Il paroliere si racconta, serata per Oncologia

C’è Mogol al Ventidio. Il paroliere si racconta, serata per Oncologia

Tra i più rappresentativi autori italiani di testi musicali, Ascoli avrà il piacere di ospitare, per una sera al teatro Ventidio Basso, Giulio Rapetti in arte Mogol. Il famoso paroliere sarà protagonista, il 30 novembre, alle 21, al massimo cittadino, della serata ‘Mogol racconta Mogol’ organizzata da Nazario Malloni e dall’associazione culturale ‘Il Portico di Padre Brown’ diretta da Pina Traini, in collaborazione con il Comune. L’autore di testi di molti successi della musica italiana, da quelli di Lucio Battisti a quelli di Adriano Celentano, Caterina Caselli, Fausto Leali, Bobby Solo, Little Tony, Mango, Riccardo Cocciante e tanti altri, si racconterà e sarà accompagnato sul palco da una band musicale che suonerà i brani scritti da lui che hanno fatto la storia della musica italiana. "Avevamo già annunciato – dice Pina Traini –, che nell’ambito degli eventi da noi organizzati avremmo cercato di ricordare come meritano dei giganti, non solo della musica contemporanea, ma della cultura. Abbiamo dunque deciso di invitare Mogol che ha regalato al mondo delle pagine indimenticabili di musica e cultura italiana. Su questa scia, quindi, iniziamo con Mogol con la collaborazione di Nazario Malloni che lo ha contattato. Abbiamo coinvolto l’associazione giovanile Apply che pubblicizzerà l’evento sui social". "Ringrazio l’amministrazione comunale – continua Nazzario Malloni – che ha dato l’opportunità di organizzare questo evento. Avremo il piacere di ospitare ad Ascoli, per la prima volta, Mogol. Parlando con lui mi ha detto che aveva il desiderio di venire in città, non solo per visitarla, ma anche per potersi esibire in un teatro bello come il Ventidio. Lo spettacolo si svolgerà con lui seduto in una poltrona che parlerà della sua carriera, intervallato dall’esibizione di un gruppo formato da Giuseppe Barbera voce e pianoforte, Massimo Satta alla chitarra, Giulio Proietti alla batteria e Sandro Rosati al basso. Sono quattro bravissimi musicisti che hanno suonato molto i brani di Mogol e anche di Battisti".

La serata avrà uno scopo benefico in quanto il ricavato sarà devoluto al reparto di oncologia dell’ospedale ‘Mazzoni’. "Si tratta di un’iniziativa di qualità – dice il vice sindaco Gianni Silvestri – con l’aspetto importante che si tratta di un evento benefico". I biglietti saranno in vendita alla biglietteria del teatro Ventidio Basso in piazza del Popolo (0736298770) e per i giovani avranno un costo di 10 euro.

Lorenza Cappelli