Convegno 'Le nuove frontiere dell'edilizia', CNA di Ascoli e Amministrazione Comunale insieme

Convegno a Ascoli sulla ricostruzione e le nuove frontiere dell'edilizia: 19% delle imprese attive in meno negli ultimi 10 anni. Tanti relatori di alto livello per discutere di bonus, ricostruzione, cessione del credito e codice degli appalti.

Convegno 'Le nuove frontiere dell'edilizia', CNA di Ascoli e Amministrazione Comunale insieme

Convegno 'Le nuove frontiere dell'edilizia', CNA di Ascoli e Amministrazione Comunale insieme

Bonus, ricostruzione, cessione del credito e codice degli appalti. Saranno questi alcuni dei temi importanti analizzati durante il convegno ‘Le nuove frontiere dell’edilizia’, allestito dalla Cna di Ascoli in sinergia con l’amministrazione comunale. La tavola rotonda volta ad evidenziare le criticità che ad oggi condizionano la stabilità della filiera delle costruzioni andrà in scena venerdì al teatro Filarmonici a partire dalle 9,30. "Grazie alla Cna stiamo facendo un lavoro straordinario con momenti di riflessione sulla ricostruzione e non solo – commenta il sindaco Marco Fioravanti -. Questo importante convegno legato al mondo dell’edilizia ci permetterà di capire che abbiamo la grande opportunità di poter trasformare il cemento in sviluppo economico. È questa la grande sfida. Entro questa settimana pubblicheremo le gare relative agli interventi più importanti". "È opportuno che si faccia sinergia pur sapendo che questa zona è fragile a causa di questi eventi naturali che spesso siamo chiamati a subire – aggiunge il vice sindaco Gianni Silvestri -. Quello dello spopolamento dei borghi è un problema serio".

Secondo i dati raccolti negli ultimi dieci anni la regione ha assistito alla perdita del 19% complessivo delle imprese attive nel 2012, ben 1.442 in meno dal 2018 a maggio 2023. "Questo deve essere un momento di opportunità e innovazione per il territorio locale e nazionale – sostiene Arianna Trillini, presidente Cna Ascoli -. Ricostruire il cuore dell’economia deve far parte di una visione comune collettiva. Dalle criticità possono nascere degli sviluppi importanti". Tanti gli addetti ai lavori presenti che evidenzieranno le criticità affrontate da piccole e medie imprese del territorio. "Il cantiere è spesso sinonimo di sofferenza – spiega Francesco Balloni, direttore Cna Ascoli -, ma deve far ben sperare. Vogliamo fare sinergia. Avremo un parterre di relatori di altissimo livello".

mas.mar.