Coronavirus, va in vacanza in Grecia e torna col Covid
Coronavirus, va in vacanza in Grecia e torna col Covid

Ascoli, 9 agosto 2020 - Il Coronavirus è tornato in città. Ieri, infatti, il Gores ha diffuso la notizia di un nuovo caso ad Ascoli. Si tratta di un ragazzo di 19 anni, figlio di un noto parrucchiere della zona. Era appena tornato da un viaggio in Grecia, a Corfù, quando ha cominciato ad avvertire sintomi preoccupanti, decidendo così di sottoporsi al test, risultato positivo il 6 agosto. Purtroppo, il giovane non è partito da solo per la vacanza sull’isola greca, dove in questi giorni, peraltro, si sono registrati nuovi casi e da dove altri italiani positivi stanno tornando per raggiungere altre regioni italiane.

Il gruppo di viaggio del 19enne è composto da 10 persone, tutte sottoposte al test. Nel mirino tornano quindi i viaggi all’estero, che negli ultimi giorni hanno provocato una nuova impennata di casi, risvegliando la tensione a livello nazionale. Tutti i nuovi positivi nelle Marche, infatti, come divulgato dal Gores, "comprendono rientri dall’estero e contatti di casi positivi". E purtroppo, anche il 19enne ascolano rientra nella cerchia.

A spiegare la situazione è il dottor Claudio Angelini, direttore del servizio Igiene e Salute pubblica dell’Area Vasta 5 e referente del Gores: "Il paziente è tornato da Corfù insieme ad una comitiva di ragazzi – ha detto –, tutti i componenti del gruppo hanno fatto il tampone e adesso sono in attesa di ricevere i risultati del test. Da una prima ricostruzione degli spostamenti e dei contatti del nuovo paziente positivo siamo riusciti a risalire al contagio. Il giovane ha infatti contratto il virus attraverso un contatto stretto con una ragazza dell’Emilia Romagna, anch’essa positiva".
Nella giornata di ieri sono stati processati tutti i tamponi effettuati sulla comitiva. Nella mattinata i primi 2, nel pomeriggio altri 6, e in serata gli ultimi 2. Per fortuna nessuno di loro è risultato positivo al test.
 

Parole rassicuranti, ma che incitano alla prudenza, sono giunte dall’amministrazione comunale: "Pare si tratti di un caso isolato – afferma il sindaco Marco Fioravanti – rientrato dall’estero. Sembrerebbe che non ci siano stati particolari contatti ad Ascoli e sembrerebbe (continuo ad usare il condizionale) che non ci siano altri casi positivi. Sono però segnali che ci servono a far riflettere e mantenere alta l’attenzione, ricordandoci che non siamo ancora fuori dall’emergenza. La situazione, al momento, è però sotto controllo".

Per il 118 però ieri è stata una giornata d’inferno. il giovane contagiato ha infatti registrato un video sui social in cui spiegava di essere positivo al virus. Il ragazzo diceva anche di essere in isolamento, in una casa in cui rimarrà 14 giorni: il suo intento di tranquillizzare tutti però non ha avuto successo, scatendando invece il panico in città con i centralini tempestati dagli ascolani spaventati di fronte a un nuovo contagio da Covid sotto le Cento torri.

Le altre notizie di Covid

Pesaro, tre ragazze positive dopo la vacanza in Croazia

Coronavirus, nuovo Dpcm: misure anti-Covid fino al 7 settembre

Università, il ministro Manfredi: "Da settembre lezioni in aula, ma coi turni"

Usa verso i 5 milioni di casi. Ma Trump: "Il virus qui sta scomparendo"

L’infettivologo Galli smorza l’allarme: "Siamo in grado di isolare i focolai"