Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Corso Trieste, cambia ancora la viabilità

Maxi cantiere, dalle 18 alle 20.30 transito solo per residenti e autorizzati. Intanto continuano le proteste tra cartelli e WhatsApp

22 giu 2022

Cartelli notturni, messaggi su Whatsapp a sindaco e assessori e alla fine qualcosina si sta muovendo. Continua senza sosta la protesta di residenti e commercianti di via delle Canterine, da giorni alle prese con il via vai di auto e moto a causa della chiusura di corso Trieste. Il traffico è stato quasi interamente dirottato in questa piccola via del centro, già alle prese con qualche cantiere e un fondo stradale disastrato, anche se già da ieri un vigile era al lavoro all’incrocio di corso Mazzini per deviare qualche auto anche lì perché il cartello posizionato sopra il negozio ’Fiori’ viene ignorato dai più. Nella notte tra lunedì e martedì è quindi spuntato proprio davanti all’incrocio il cartello ’artigianale’ "Varco spento", posizionato dai residenti di via delle Canterine "visti gli appelli finora inascoltati". E ieri mattina, nei telefoni di gran parte dell’amministrazione è arrivato poi questo messaggino WhatsApp: "Bilancio della notte via delle Canterine: finestre serrate da 5 giorni senza mai poterle aprire. 243 macchine. 132 moto motorini. Aria irrespirabile. Macchine che svoltano lato corso Mazzini: zero. Motivo: ancora chi di dovere non è stato capace di mettere un cartello chiaro e visibile di indicazione che il varco è spento. Varco attualmente coperto con una busta dell’immondizia che tra l’altro non copre nulla, cartello che indica la possibilità di svoltare invisibile. Soluzione: mettere un cartello sulla transenna che, quando viene tolta a mezzanotte ( da chi viene tolta?) e posizionata lato corso Trieste, sia ben visibile agli automobilisti. Grazie per averci ascoltato".

E in effetti, qualche risultato c’è stato davvero, visto che ieri sera è arrivata una nuova ordinanza a firma Patrizia Celani: "Nella fascia oraria compresa tra le 18 e le 20.30, il traffico in via XX Settembre, piazza Simonetti, corso Trento e Trieste e via delle Canterine, sarà consentito unicamente ai residenti eo autorizzati, con deviazione di ogni altro veicolo su via Pretoriana". Un vigile urbano ieri mattina era all’incrocio a dirigere il traffico e a far deviare i mezzi anche in corso Mazzini. I commercianti della zona si sono organizzati tra loro per mettere i tavolini all’esterno, così da rimetterci tutti ma un po’ meno, visto che il traffico è bloccato nelle fasce orarie 12-15 e 18.30-24: "Rinunciamo alle colazioni all’esterno – ci dicono da Oscar Caffè – e sicuramente ci sono dei disagi perché siamo nella stagione estiva. Però protestare mi sembra inutile, il sindaco Fioravanti e la comandante Celani sono stati da subito molto disponibili, una presenza costante che non si era mai vista. Ora certo, ci rimetteremo un po’, ma questi lavori andavano fatti prima o poi quindi è giusto aspettare per avere una città più bella. Non capisco chi si lamenta, anche perché tra qualche mese il cantiere avanzerà e in alcune vie non ci saranno più i problemi attuali. Abbiamo meno tavolini all’aperto, ma con le altre attività del food ci siamo organizzati per alternarci". Pensiero condiviso da un’altra commerciante della via: "Questi lavori andavano fatti, quindi aspettiamo. Il problema semmai è fare in modo di creare doppi turni per farli svolgere più in fretta. Le ditte che si occupano di cantieri così importanti dovrebbero metterci il minor tempo possibile".

Flavio Nardini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?