Ascoli PIceno, 14 febbraio 2021 - I Comuni piceni si stanno organizzando per venire incontro agli over 80, la fascia della popolazione più anziana e fragile, per i quali dal prossimo 20 febbraio partirà la vaccinazione anti Covid-19. Dalla prenotazione, possibile da sabato scorso ma poco adatta a chi ha poca dimestichezza con la tecnologia, alla somministrazione che avverrà solo ad Ascoli (Casa della gioventù in zona Pennile Di Sotto) e a San Benedetto (palazzetto dello sport ‘Speca’), e dunque non in tutte le località della provincia che comunque sono abitate da molti anziani, sono già diversi i Comuni dell’Area vasta 5 che supporteranno queste persone in questa fase. In quello di Arquata da domani sarà a disposizione un dipendente per aiutare gli ultra 80enni (o chi per loro) che hanno intenzione di vaccinarsi a prenotarsi tramite, o il sistema Poste (attraverso l’indirizzo web https://prenotazioni.vaccinigovid.gov.it), o il numero verde 800.00.99.66. Importante che ciascuno porti con sé la tessera sanitaria.

Il focus Colori delle regioni Emilia-Romagna, Marche, Veneto. I parametri aggiornati - Vaccini Covid Marche over 80, trentamila prenotazioni solo il primo giorno

E ancora , anche a Roccafluvione i cittadini possono rivolgersi per questo scopo al Comune telefonando allo 0736/365131, mentre a Spinetoli alla farmacia comunale e all’associazione Carabinieri la cui sede si trova nel piazzale della chiesa di San Paolo. Questo’ultimo Comune, inoltre, insieme al nucleo volontariato e protezione civile Anc Spinetoli offriranno un servizio di trasporto gratuito per i cittadini che dal 20 febbraio dovranno recarsi ad Ascoli per la vaccinazione. Occorrerà prenotare il proprio posto sul pulmino e i punti di ritrovo e partenza sono piazza Kennedy a Pagliare, piazzale della farmacia comunale e piazza Leopardi a Spinetoli (davanti al municipio). Per informazioni: 329/8214256 o 331/1098566 o 0736/892808. Intanto l’assessore regionale alla salute, Filippo Saltamartini, ha annunciato come ieri mattina le prenotazioni da parte degli over 80 avevano raggiunto quota 38 mila su 133 mila aventi diritto. "Qualche giorno prima del 20 febbraio – dice – indicheremo come prenotare chi, avendo più di 80 anni, non può viaggiare e deve essere servito con la vaccinazione domiciliare a cura dei medici di famiglia, Adi e distretti. Subito a seguire sarà indicato lo slot per la prenotazione dei disabili e delle persone che hanno patologie gravi. Contestualmente si aprirà anche quella per le persone tra 60 e 80 anni". Saltamartini aggiunge anche come la Regione stia "valutando la possibilità di acquistare autonomamente vaccini con la Regione Veneto per iniziare subito con le altre categorie che rischiano con il Covid-19". Infine, il Piceno ha purtroppo registrato nelle ultime 24 ore un decesso da Covid-19: una donna di 75 anni di Monteprandone morta all’ospedale di San Benedetto.