Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Croce Rossa e Utic per l’Ucraina con lo spettacolo "Parliamone"

Al Teatro Concordia di San Benedetto l’8 aprile: il ricavato dei biglietti per aiutare i profughi

Utes e Cri Parliamone
Utes e Cri Parliamone
Utes e Cri Parliamone

Una raccolta di varie scene, dai più noti autori, che mette al centro la pluralità delle situazioni della vita. E’ "Parliamone...", venerdì alle 21 al Concordia, lo spettacolo della compagnia teatrale Utes, che, con il patrocinio del comune, e con la collaborazione della Croce Rossa Italiana di San Benedetto, è dedicato alla popolazione ucraina: il ricavato dei biglietti (costo 10 euro), infatti, sarà devoluto proprio alla popolazione ucraina. "Vogliamo dare una mano. Ci siamo attivati anche per organizzare corsi di lingua italiana e già abbiamo avuto già 50 adesioni, grazie alla disponibilità dei nostri soci, insegnanti qualificati", afferma la presidente dell’Utes, Diana Lanciotti, inoltre, abbiamo attivato nei locali della nostra sede, l’iniziativa "Quotidiana...mente", spazio di lettura, consultazione e incontro, (dal lunedì al venerdì 9 -12.30). In un primo momento era rivolto ai nostri soci, ma lo abbiamo allargato anche agli ucraini presenti nel territorio". Per Anna Mandolini, vicepresidente della CRI di San Benedetto, "Sul piano puramente pratico, per adesso la situazione è ancora sotto controllo, in quanto gli ucraini arrivati nel territorio vengono aiutati dalle famiglie che li ospitano, in termine di conoscenza della lingua, ma più avanti avremo sicuramente necessità di interpreti, perché nelle prossime settimane potrebbe esserci un’autentica esplosione di arrivi. In questa ottica, anche per un aiuto psicologico, per un supporto generale, abbiamo acceso h24 il numero telefonico 3500029603, email sociale@crisanbenedettodeltronto.it". La natura artistica dell’iniziativa è a cura del regista Stefano Marcucci: "Lo spettacolo inizialmente doveva essere un’occasione per celebrare la rinascita, per guardare avanti con ottimismo, dopo i due anni di pandemia, ma con lo scoppio della guerra, di un nuovo morbo, abbiamo deciso di ripensarlo, di raccogliere tanti passi teatrali. Il teatro rappresenta la vita, quindi offre momenti divertenti, ma anche quelli drammatici". "La prevendita dei biglietti sarà attiva anche in centro, a San Benedetto, in via Moretti, domenica - spiega Claudia Calvaresi, componente del direttivo Utes, con la segretaria storica, Rossella Moscardelli - e in quella occasione promuoveremo anche il corso di italiano rivolto agli ucraini, importante anche per i bambini, per un loro futuro inserimento a scuola". Iin scena, tra gli altri: Filippo Bruni, Claudia Calvaresi, Giuliano D’Alesio, Marisella Ferrovecchio, Giuliana Flauti, Ferdinando Formicola, Catia Gambetta, Kryscia Juchnowski, Margherita Kowalczyk.

Stefania Mezzina

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?