Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 mag 2022

Cupra, approvato il bilancio: "Utilizzato tutto il fondo Covid"

L’assessore Imberti: "Capacità di riscossione". Il sindaco Piersimoni: "Servizi e sociale"

12 mag 2022

Il consiglio comunale di Cupra Marittima ha approvato il rendiconto del bilancio 2021 che è stato presentato dall’assessore Fausto Imberti. Un dato significativo è la diminuzione per circa 250mila euro dei residui attivi. "Questo incide in positivo sulla vulnerabilità dell’attivo e sull’esposizione degli incassi – ha affermato Imberti –. E’ stato utilizzato tutto il fondo Covid sia per opere a tutela della salute dei cittadini, sia per aiuti concreti ad aziende e privati, senza incedere sulla tassazione a carico dei cittadini e sull’aumento dell’esposizione debitoria". Nella relazione, l’assessore al Bilancio ha parlato della realizzazione di opere, come asfalti, marciapiedi, manutenzioni straordinarie e anche dei progetti riguardanti la ristrutturazione della scalinata storica di piazza della Libertà e per la messa in sicurezza della frana di Sant’Andrea. "Abbiamo rispettato tutti i coefficienti dei parametri per non essere considerati fra gli Enti strutturalmente deficitari a garanzia della solidità del bilancio – ha aggiunto Imberti –. Questi coefficienti sono più stringenti rispetto al passato e averli rispettati ci rende ulteriormente virtuosi. Abbiamo aumentato il fondo contenziosi, per passate pendenze, prudenzialmente a tutela dei bilanci futuri. Ora abbiamo un fondo totale di 77mila euro. Da evidenziare la capacità di riscossione a tutela dell’equità e dell’efficienza del Comune e della veridicità delle somme stanziate nel bilancio di previsione del 2021". Soddisfatto il sindaco Alessio Piersimoni: "Pur nel rispetto degli stringenti parametri di bilancio, i numeri certificano l’impegno profuso sia nella realizzazione di opere sia nei servizi anche nel settore del sociale, che in questo periodo sappiamo quanto sia importante per le richieste di aiuti".

Marcello Iezzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?