Quotidiano Nazionale logo
17 mar 2022

Da ieri si paga la sosta anche a Campo Parignano

Rivoluzione per il quartiere: 720 posti auto misti concessi alla Saba dal Comune in cambio dell’azzeramento del debito pregresso

Le nuove strisce blu (. Foto LaBolognese
Le nuove strisce blu (. Foto LaBolognese
Le nuove strisce blu (. Foto LaBolognese

A qualche mese di distanza dall’annuncio congiunto del sindaco Marco Fioravanti e del CdA della Saba della firma di una nuova convenzione dedicata all’offerta di sosta cittadina, è ufficialmente scattata ieri mattina la rivoluzione parcheggi che da qui in avanti coinvolgerà il quartiere di Campo Parignano. Con oltre 800 posti auto misti concessi alla multinazionale spagnola in cambio dell’azzeramento del debito pregresso e dell’inserimento della possibilità di un riscatto da parte dell’Arengo nel testo del nuovo accordo, nelle prime ore della mattinata i tecnici incaricati hanno iniziato a dare un nuovo volto alle vie e alle piazze di Campo Parignano, dando seguito a quanto già preannunciato dai cartelli piazzati in strada già nei giorni scorsi per scongiurare spiacevoli rimozioni forzate e consentire agli operai di portare avanti le operazioni senza intoppi. Un deciso tocco di blu al manto stradale che inaugura così l’avvento di una nuova stagione per gli automobilisti e i residenti del quartiere, costretti a dire addio ai 720 stalli finora dedicati per salutare l’arrivo delle nuove strisce blu, ultimo step propedeutico all’attivazione delle nuove tariffe orarie che prevedono la riduzione a 1 euro all’ora per le prime due ore di sosta. Una misura fortemente voluta dall’Amministrazione Fioravanti per dare nuova linfa al commercio e alle attività del centro storico, con uno sconto sensibile riservato ai visitatori dei quartieri limitrofi o giunti a due passi dal centro da altri comuni per fare acquisti e la possibilità di usufruire degli stalli in questione concessa anche agli abitanti del quartiere provvisti dell’apposito pass.

Prima, però, sarà indispensabile ultimare la realizzazione della nuova segnaletica stradale, verticale e orizzontale, con gli addetti della Saba che secondo quanto previsto dall’ordinanza varata dall’Arengo avranno tempo fino al 31 maggio per completare l’opera. Fino ad allora, dalle 7 del mattino alle 18, in prossimità degli aspiranti nuovi stalli verrà revocata la tradizionale offerta di sosta con contestuale rimozione coatta, con un parziale restringimento della carreggiata e, laddove necessaria, la deviazione del transito pedonale sul lato opposto, mentre verrà garantito il regolare scorrimento del traffico nei sensi di marcia previsti in ogni via. Tempistiche tutt’altro che proibitive, ma che negli interessi della stessa multinazionale, del Comune e degli automobilisti la Saba cercherà di limare accelerando sulla tabella di marcia per inaugurare al più presto i nuovi parcometri e dare una volte per tutte il via alla nuova stagione della sosta agevolata per le prime due ore.

Federico Ameli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?