San Benedetto, il daino in una delle tante foto scattate dai residenti
San Benedetto, il daino in una delle tante foto scattate dai residenti

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 3 gennaio 2019 - In salvo dopo giorni di appostamenti e ricerche il giovane daino che si aggirava a San Benedetto. Da settimane i cittadini continuavano ad avvisare carabinieri forestali, guardie zoofile e polizia municipale sulla presenza dell’erbivoro: dal lungomare a via Piemonte, da San Pio X fino al porto.

LEGGI ANCHE San Benedetto, daino catturato al porto

E proprio al porto si è conclusa una storia che ha intenerito tutti e fatto il giro del web: il daino, una femmina, nel pomeriggio è stato catturato sul molo sud dal personale della polizia provinciale, della polizia locale, dei carabinieri forestali con l’intervento risolutore del veterinario Giorgio Filipponi, dirigente medico dell’Asur 5 di San Benedetto.

La bestiola è stato immobilizzata con una dose di narcotizzante somministrata a distanza con un particolare fucile e poi imbracato con una rete da pesca e caricato su un furgone. Non è stata un’operazione semplice, anzi, a complicare il lavoro c’è stato il gran freddo e il forte vento che interessava la zona.

Il personale intervenuto, ha agito con molta cautela, per non spaventare l’animale e quindi evitare che potesse decidere di gettarsi in mare, dove non sarebbe stato più possibile recuperalo a causa della violenza delle onde. In un primo momento il daino si era fermato appena a sud della scultura della vela, mentre il personale occupato nel recupero si era appostato più a sud del monumento al Gabbiano Jonathan.

L’animale è ferito ad una zampa, ma complessivamente sta bene, e verrà quanto prima trasferito in zona montana.