San Benedetto del Tronto (Ascoli), 25 maggio 2018 - Pestato dopo la partita fra Vicenza e Sambenedettese, secondo alcuni testimoni colpito con i manganelli da tre agenti della Polizia così come riportato anche nei verbali del 118 e del pronto soccorso, dopo settimane di coma farmacologico, tre interventi alle testa e quattro mesi di ricovero, Luca Fanesi ora viene anche punito con un Daspo di sei anni. La Questura di Vicenza ha emesso 28 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive nei confronti dei tifosi della Samb per gli incidenti del 5 novembre fuori dallo stadio Menti.

La durata del divieto va da un minimo di un anno a un massimo di otto anni e per alcuni è accompagnato dalla prescrizione dell’obbligo di firma. Sei anni di divieto alle manifestazioni sportive, cinque con obbligo di firma in concomitanza delle gare della Sambenedettese è stato inflitto proprio a Luca Fanesi che a più di sei mesi da quel pomeriggio in cui è stato ricoverato all’ospedale di Vicenza attende ancora di conoscere l’esito delle indagini condotte dalla Digos per conto della Procura di Vicenza che ha aperto un fascicolo per rissa e lesioni. Indagini scadute il 16 maggio e prorogate in attesa della perizia medico legale volta a chiarire se Luca sia caduto o sia stato colpito. Diversi testimoni parlano di accanimento degli agenti della polizia con i manganelli, gli agenti dicono di aver trovato Luca già riverso a terra. Ma non ci sono filmati, né amatoriali, né ufficiali: in quelli della Polizia c’è un buco temporale di 15 secondi, proprio gli attimi in cui Luca resta a terra.

«E’ un provvedimento assurdo – tuona il fratello di Luca, Massimiliano –. Lui è una vittima». «La Questura – aggiunge il legale dei Fanesi Daniele Tuffali – ha travisato tutto. Sostiene che siano stati i tifosi della Samb ad aggredire i vicentini, ma è accaduto esattamente il contrario. La polizia è arrivata dopo, come fa a dire cosa è accaduto?». La ricostruzione della Questura parla anche di aggressione da parte dei tifosi della Samb a tifosi locali con minorenni al seguito e di vicentini feriti. Ma all’ospedale è arrivato solo Luca Fanesi. E non sono stati emessi Daspo per i tifosi vicentini.