Ecco le deleghe ai consiglieri Parte la macchina amministrativa

Il sindaco Rocchi: "Come ho promesso il mio impegno sarà massimo".

Ecco le deleghe ai consiglieri  Parte la macchina amministrativa

Ecco le deleghe ai consiglieri Parte la macchina amministrativa

Con il giuramento del sindaco Alessandro Rocchi, la nomina della Giunta e del presidente del Consiglio e l’assegnazione delle deleghe ai consiglieri, la macchina amministrativa del comune di Grottammare può entrare a pieno regime. "Come ho promesso anche in campagna elettorale – ha affermato Rocchi – il mio impegno per il bene di Grottammare sarà massimo". Il Consiglio, ha votato il presidente nella persona di Luigi Travaglini, che ha avuto un ampio consenso elettorale, con i voti favorevoli della maggioranza e del consigliere Lorenzo Vesperini, mentre si sono astenuti i consiglieri del centro destra con il capogruppo Marco Sprecacè. Ogni consigliere, com’era già avvenuto con le amministrazioni precedenti, ha avuto assegnata una delega. A Cristina Baldoni quella delle attività produttive e del contenzioso; Jonathan Chiappini al decoro urbano e beni comuni. Nicolino Giannetti alle attività sportive; Rossella Moscardelli alle iniziative culturali; Martina Sciarroni alle politiche giovanili e pari opportunità; Marica Scipioni ai rapporti con i quartieri e alla viabilità; Marco Tamburro alla disabilità, terza età e partecipazione; Oriana Vitarelli alle politiche scolastiche e consiglio comunale dei ragazzi. Questi ultimi sono alla prima esperienza amministrativa. Stefano Novelli, invece, già consigliere provinciale con delega, sarà incaricato di seguire l’iter amministrativo per la realizzazione della caserma dei vigili del fuoco a Grottammare.

Per completare il quadro ricordiamo la composizione della Giunta: Lorenzo Rossi vice sindaco, crescita culturale e accoglienza turistica; Manolo Olivieri alle Opere Pubbliche; Monica Pomili all’inclusione sociale; Alessandra Biocca, alla Sostenibilità ambientale, alla Salute e Pianificazione del territorio; Bruno Talamonti alla cura del territorio e alla sicurezza.

Marcello Iezzi