Cronaca

Conte è arrivato all’una e mezza, puntuale per prendere parte sin dall’inizio alla fiaccolata in memoria delle vittime. Poi ha presenziato alla messa, seduto in prima fila accanto al sindaco Petrucci e al prefetto Stentella. Infine, si è fermato per alcuni minuti a parlare con alcuni terremotati, tra i quali anche Massimiliano Piermarini, il padre della piccola Marisol, la bimba di 18 mesi che fu travolta e uccisa dalle macerie.

Sport Tech Benessere Moda Magazine