Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

Fratelli d’Italia attacca la sinistra "Mozione sulla sanità da respingere"

È un’entrata a gamba tesa, quella di Fratelli d’Italia sulla questione sanità: "La mozione del sinistre è divisiva – dichiara il coordinatore Luigi Cava e i consiglieri Andrea Traini e Nicolò Bagalini - facciamo appello a tutte le forze politiche che intendono lavorare per il bene della città affinché venga bocciata". Secondo i meloniani, il documento presentato dalla consigliera Bottiglieri mirerebbe a "destabilizzare la compattezza e l’unitarietà che la nostra città ha sempre dimostrato sino ad oggi sul tema". La mozione, appoggiata da Pd, Articolo, Nos, San Benedetto Viva e Rivoluzione Civica chiede alla regione Marche di prevedere spese concrete per la realizzazione di un ospedale di comunità e per ripristinare reparti e servizi persi dall’ospedale rivierasco. "La Bottiglieri – proseguono Cava, Traini e Bagalini - dovrebbe piuttosto relazionare in consiglio sul depauperamento dei servizi ospedalieri prodotto dalla sua parte politica mediante la chiusura degli ospedali e la iper-produzione di mobilità passiva, riferendo magari su quali sarebbero stati gli investimenti per la riqualificazione strutturale del nostro ospedale. Se soltanto riflettesse su questo si accorgerebbe che proprio quelli che le suggeriscono il testo della sua mozione sono gli stessi che negli anni passati nulla hanno previsto in bilancio e, al contrario, si davano un gran da fare per sostenere la linea dell’ospedale unico di vallata. Per tutte queste ragioni bocceremo convintamente la mozione delle sinistre e fin d’ora chiediamo a tutte le altre forze politiche di fare altrettanto".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?