Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 mar 2022

"Giubbini e borse Una linea innovativa e personalizzabile"

14 mar 2022
vittorio bellagamba
Cronaca

La creatività di Cristiano Torricelli conquista il Mipel in corso di svolgimento negli spazi attigui al Micam nei padiglioni di Fiera Milano a Rho. La collezione ’Cristiano Torricelli’, marchio in licenza alla start up sambenedettese Do Quality, dopo la presentazione avvenuta ad Expo Dubai, nell’ambito della settimana dedicata alla Regione Marche ha fatto ieri il suo primo vero esordio in una fiera internazionale: si tratta del Mipel edizione 2022. "Creatività, artigianalità e imprenditorialità – dichiara Cristiano Torricelli – sono quest’anno concetti correlati a quelli di sostenibilità e digitalizzazione al Mipel e, anche per questo motivo, penso che sia il palcoscenico ideale per la mia linea di giubbini e borse in pelle, che è personalizzabile, artigianale ma si avvale anche di lavorazioni innovative, con le più moderne tecnologie digitali". La linea ’Cristiano Torricelli’ punta molto sull’unicità del prodotto: al Mipel sarà possibile ammirare alcuni capi che rappresentano le varie combinazioni realizzabili, perché nello store online del sito cristianotorricelli.com è possibile, con l’ausilio di un configuratore on line, costruire un capo esclusivo scegliendo il modello e via via le varie lavorazioni.

"Si tratta – prosegue il designer – di una tecnica coperta da brevetto, effettuata su vera pelle con una lavorazione CTRust™ di vera ruggine ossidata e neutralizzata, lavorata manualmente, con aerografo, pennello, sul tagliato e a capo finito. Così i nostri capi d’abbigliamento sono realizzati solo dopo essere stati acquistati, i pellami sono già disponibili in magazzino e quest’ultimo aspetto evita gli sprechi e riduce l’impatto produttivo sull’ambiente". Ieri lo stand in fiera dell’azienda Picena è stato visitato anche dai rappresentanti delle istituzioni con il presidente della Camera di commercio, il presidente della Regione Francesco Aquaroli e l’assessore Guido Castelli. Reale e virtuale si fondono nella collezione, "perché ogni creazione viene legata ad un Nft, (Non-fungible token, ndr) unico e autenticato con tecnologia Blockchain, ceduto all’acquirente. Sempre attraverso il nostro portale, l’etichetta Nfc attivabile da telefono cellulare permette di leggere anche le specifiche tecniche del capo". Dunque tra i padiglioni milanesi si lascia grande spazio alla creatività e all’innovazione.

v. b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?