Quotidiano Nazionale logo
6 mar 2022

Guerra in Ucraina, la Caritas di Kiev: "Grazie Ascoli per gli aiuti"

Piotr Lewicki ha inviato una lettera dopo aver ricevuto gli aiuti mandati per la popolazione ucraina

massimiliano mariotti
Cronaca
Don Adam Baranski
Don Adam Baranski

Ascoli, 6 marzo 2022 - "Grazie cittadini di Ascoli, non siete rimasti indifferenti". Parole toccanti per un ringraziamento sincero, con il cuore, da parte di chi in Ucraina sta lottando per restare in vita e salvare la democrazia del proprio Paese attraverso una disperata resistenza. È stato Piotr Lewicki, direttore della Caritas di Zhitomir e Kiev ad inviare nella giornata di venerdì una lettera di ringraziamento agli ascolani per tutto ciò che stanno facendo in favore di chi purtroppo è costretto a resistere, giorno dopo giorno, allo spietato e ingiustificabile attacco armato operato da Putin e da quella Russia che non rappresenta il vero popolo sovietico. "Cittadini di Ascoli – si legge tra le righe -, vi ringraziamo per il vostro aiuto nei confronti del nostro centro e per il nostro popolo durante questa terribile guerra in Ucraina. Grazie perché non siete rimasti indifferenti. E avete aperto il vostro cuore. Facciamo il possibile affinché l’aiuto arrivi alle persone che ne hanno bisogno. Agli ammalati, ai sofferenti, ai militari, ai civili e alle famiglie che subiscono le conseguenze di questa guerra assurda. Scriviamo questa lettera mentre continuano a svilupparsi continui allarmi e bombardamenti. Spero che un giorno potremo incontrarvi e ringraziarvi di persona per tutto il vostro aiuto. Se invece la volontà di Dio sarà diversa ci rivedremo in cielo". Nel carico partito nei giorni scorsi e arrivato al centro di smistamento di Cracovia c’era lo stretto necessario per la sopravvivenza. Generi alimentari a lungo termine confezionati ermeticamente, prodotti per l’igiene, sacchi a pelo, coperte e lenzuola. Una parte delle cose raccolte è stato poi trasportato a Kiev nelle zone più a rischio, mentre l’altra parte è finita nei centri di raccolta posti al confine con l’Ucraina. Un’iniziativa preziosa resa possibile grazie all’associazione ludoteka italo-polacca Wojtek in collaborazione con i punti di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?