Il circuito di Praesentia ha conquistato il Piceno

Ad aderire al progetto sono 140 attività: i clienti risparmiano e donano i negozi aumentano gli affari.

Il circuito di Praesentia ha conquistato il Piceno

Il circuito di Praesentia ha conquistato il Piceno

Una ragazza acquista una bici in un negozio altamente specializzato della riviera. Ottiene uno sconto di circa 182 euro e una somma di eguale entità viene riversata come donazione in un circuito sociale patrocinato dall’ente comunale. Una storia di cui, a ben vedere, è lieto il finale, ma anche il principio e lo sviluppo. Ma non è una storia qualunque: è quanto avvenuto nei giorni scorsi nel negozio Donno Bikes di San Benedetto, grazie all’associazione di promozione sociale Praesentia e alla sua iniziativa di crowdfunding legata all’applicazione digitale ‘Ri.dò’. Un progetto partorito dalla fantasia di Raniero Di Gregorio, presentato l’anno scorso assieme agli assessori Andrea Sanguigni e Laura Camaioni, e oramai diramatosi in buona parte del territorio provinciale. Gli enti locali infatti hanno dimostrato di apprezzare un programma che consente ai clienti dei negozi di risparmiare, alle attività commerciali di aumentare il proprio volume di affari e alla comunità di crescere, realizzando progetti grazie all’ausilio dei suoi membri. Come funziona? Il primo passo è scaricare l’app, dopodiché l’utente ha la possibilità di recarsi nei negozi inseriti nel programma, fare un acquisto e beneficiare di uno sconto in forma di cashback riutilizzabile in uno degli esercizi che fanno parte del circuito. Ma non finisce qui. Una percentuale della transazione viene destinata alla realizzazione di progetti o attività sociali per la crescita del territorio. In pratica, il programma mette a sistema tre diversi interessi attraverso il principio del crowdfunding, che si differenzia dalla semplice donazione perché all’utilizzatore sarà sempre chiara la destinazione della sua percentuale. Tanto più che gli sviluppatori del progetto hanno in mente di effettuare un aggiornamento che consenta di conoscere lo scopo. Ma non finisce qui: in occasione di ‘Tartufo d’Amare’ (12 e 13 luglio), Praesentia e Tuber Communications tramite l’app, offrono ai partecipanti la possibilità di usufruire di uno sconto immediato sul menu acquistato e, come di consueto, una parte della spesa verrà devoluta in beneficenza.

Giuseppe Di Marco