Il defibrillatore davanti la chiesa di Cristo Re

Inaugurata postazione per defibrillazione precoce presso chiesa di Cristo Re a Porto D’Ascoli, nell'ambito del progetto 'Rotary a cuore aperto'. Undici postazioni attive lungo la riviera grazie alla collaborazione di varie associazioni.

Il defibrillatore davanti la chiesa di Cristo Re

Il defibrillatore davanti la chiesa di Cristo Re

È attiva la postazione per la defibrillazione precoce presso la chiesa di Cristo Re a Porto D’Ascoli. E’ stata inaugurata martedì scorso nel piazzale antistante alla parrocchia, con il tradizionale taglio del nastro alla presenza del parroco, don Gianluca Rosati. Prosegue, dunque, il progetto ’Rotary a cuore aperto’ che ha come obiettivo, dotare quanti più punti strategici del territorio con il prezioso strumento ’salva-vita’. Sono undici, al momento, le postazioni pubbliche di defibrillazione precoce sistemate lungo la riviera delle palme e nelle località dell’immediato entroterra grazie alla donazione della rete organizzativa composta dal Rotary Club San Benedetto Nord con il Rotary Club San Benedetto del Tronto e i locali Inner Wheel Club e Rotaract Club, con il fondamentale partenariato del centro di formazione Misericordie d’ Italia. Una nuova postazione che è stata donata dai coniugi Angelo Camaioni e Vincenza Malaspina, soci, rispettivamente, del Rotary Club San Benedetto Nord e dell’Inner Wheel Club. Il defibrillatore semi automatico è stato sistemato all’esterno della casa parrocchiale, allarmato e video sorvegliato, ma fruibile da tutti quelli che si dovessero trovare in emergenza nel popoloso e frequentatissimo quartiere. Al taglio del nastro sono seguiti i saluti istituzionali del presidente del Rotary San Benedetto Nord, Dario Chiaretti, e dei coniugi Camaioni che hanno consegnato direttamente al parroco il defibrillatore semi automatico che è stato subito messo in funzione.

ma. ie.