E’ stata approvata in II commissione la valorizzazione del Saltarello Marchigiano: su proposta di Marco Pietrzela, musicista e compositore di Ascoli e membro del Comitato dei dialetti Marchigiani, il consigliere regionale Andrea Maria Antonini ha presentato una legge regionale per la tutela e la valorizzazione del Saltarello. Il Saltarello, come scrisse il Gianandrea nel 1875, è il "principe dei balli popolari marchigiani", è diffuso in tutto il territorio marchigiano e si caratterizza da paese a paese. Allietavano il carnevale, i matrimoni o le feste di paese, ma anche i festeggiamenti più solenni dedicati al culto religioso. Oggi, purtroppo, il meccanismo di passaggio di consegne tra le varie generazioni si è inesorabilmente inceppato. Il Saltarello rischia di cadere in disuso se non si pone rimedio. Ricordiamo la recente pubblicazione del libro "Il Saltarello nel Piceno: una storia da conoscere e tramandare".