La statua del Cristo Redentore torna a splendere: "Manteniamola così"

La statua del Cristo Redentore torna a splendere: "Manteniamola così"

La statua del Cristo Redentore torna a splendere: "Manteniamola così"

La statua del Cristo Redentore e la collina del Sacro Cuore con la sua caratteristica via crucis tornano a splendere sulla città. Nel tardo pomeriggio di ieri con la benedizione solenne del Vescovo è stato riconsegnato alle cento torri uno dei luoghi più caratteristici e simbolici per credenti e turisti. "L’immagine del sacro cuore di Gesù Salvatore veglia sulla città – commenta Monsignor Gianpiero Palmieri –. A Santiago e a Roma il colle che dà la vista sulla città è tradizione chiamarlo Monte delle Gioie. Ora abbiamo capito dove si trova anche qui ad Ascoli. Questa statua è molto bella da vedere. Poterla recuperare lo è stato ancora di più. Un grande ringraziamento lo voglio rivolgere a chi ha permesso questo restauro". Presente anche una rappresentanza dell’amministrazione comunale capitanata dal sindaco Marco Fioravanti. "Grazie agli Angeli del bello, alla ditta Sparti e a tutti coloro che hanno collaborato – commenta il primo cittadino –. Questo è uno scorcio suggestivo e allo stesso tempo spirituale per tutta la città. Recuperare questo spazio è stato importante. Ora il messaggio che vogliamo dare è che oltre al recupero sarà fondamentale ancor più il mantenimento. C’è bisogno di educazione, rispetto e senso civico per tutelare un luogo simbolo come questo. A breve interverremo per la potatura delle piante circostanti. Ciò consentirà a tutti di poter ammirare il Cristo ancora meglio. Un grazie va anche ad Eric Barbizzi che, appena insediato, venne da me per cercare di diminuire le cicche a terra e per favorire la riqualificazione di questo luogo". Immancabile il supporto offerto ancora una volta dagli Angeli del bello che si sono preoccupati di ripulire tutta la scalinata e di ripristinare la scritta sulla statua. "Siamo solo contenti di fornire le nostre braccia – ammette il presidente Luciano Vizioli –. Vogliamo tenere la città pulita perché pensiamo che Ascoli lo meriti. Fortunatamente abbiamo una categoria di imprenditori che non resta sorda davanti a ciò. Fa piacere vedere la presenza anche della fondazione Fabiani e dei Maestri del lavoro. In futuro insieme a loro andremo a promuovere l’iniziativa ‘camminando pulendo’". mas.mar.