Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

L’avvocato Voltattorni: "Non abbiamo potuto partecipare alle attività di analisi"

L’arringa difensiva dell’avvocato Francesco Voltattorni ha ricalcato quella fatta nella precedente udienza dal collega Iadecola, legale dell’Asur Marche, responsabile civile nel processo per le morti sospette alla Rsa di Offida per le quali è imputato Wick. "Le analisi fatte dai medici della Medicina legale nel corso delle indagini sono inutilizzabili in questo processo perché, in quanto atti irripetibili, quando sono state fatte andavano avvisate tutte le parti e invece questo non è stato fatto, ledendo un diritto alla difesa, in quanto. Noi difensori di Wick non abbiamo potuto partecipare alle attività di analisi, per cui sono atti nulli e inutilizzabili e tanto basta per chiudere qui il processo" ha detto l’avvocato Voltattorni che ha anche rimarcato il fatto che ci sono state rilevanti criticità sulla catena di conservazione dei reperti "che sono andati tutti a male". Sul punto replicherà nella prossima udienza il procuratore Monti che ha diretto le indagini dei carabinieri. La Procura di Ascoli accusa Wick di 8 omicidi volontari premeditati e 4 tentati omicidi premeditati in danno di anziani ospiti della Rsa; fatti avvenuti tra il gennaio 2017 e il febbraio 2019. All’uomo sono contestate le ulteriori aggravanti dell’aver commesso i fatti con mezzi insidiosi (ripetute somministrazioni indebite di farmaci -promazina, insulina, anticoagulanti per dosi eo tipologia non previsti e controindicati) al fine di causare i decessi e con abuso dei poteri e violazione dei doveri inerenti la funzione di infermiere che espletava.

p. erc.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?