Quotidiano Nazionale logo
13 mar 2022

Le opere di Crivelli a Londra

L’esposizione nella galleria Ikon andrà avanti fino al 29 maggio

Opere di Carlo Crivelli incredibili come la ’Annunciazione di Ascoli Piceno’ (1486), potranno essere osservate in una mostra dal titolo ’Shadows on the Sky’ presso la Galleria Ikon di Londra fino al 29 maggio. Chissà che effetto stanno facendo quelle opere decorate con le arance bionde del Piceno, le foglie di alloro di Grottammare, le mele dei Sibillini, i cetrioli della Valdaso e gli stemmi araldici delle famiglie nobili delle Marche del Sud del XV secolo. Alla fine del XVIII Secolo, le chiese delle Marche iniziano un graduale rinnovamento dovuto sia a questioni economiche che stilistiche come l’avvento del Barocco e del Rococò. Questo rinnovamento ha un impatto incredibile sulle opere d’arte che per trequattro secoli erano ospitate presso le chiese marchigiane. Il rinnovamento, infatti diventa disinteresse per le opere con conseguenti vendite e dispersione per tutto l’800. La dispersione tocca punte elevate con le opere di Carlo Crivelli, tanto di diventare un caso scuola per la storia dell’arte e per chi si occupa di ricchezze dei territori. Ed ecco che le opere delle città e dei paesi delle Marche fuggono oltre Manica per essere da quel momento in poi ospitate nei grandi musei inglesi, particolarmente interessati al genere gotico e del primo rinascimento marchigiano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?