Lorenzo Moreschini morto a 16 anni dopo l'operazione
Lorenzo Moreschini morto a 16 anni dopo l'operazione

Appignano del Tronto (Ascoli Piceno), 13 novembre 2021 - Un ragazzo che amava la scuola e la vita. Era l’emblema della positività e del sorriso. Questo era Lorenzo Moreschini, il 16enne di Appignano del Tronto morto giovedì a Caserta. Lorenzo non ce l’ha fatta. Il suo cuore ha cessato di battere per sempre, a soli 16 anni, mentre fiducioso si accingeva a sottoporsi ad un intervento chirurgico per guarire. Il dramma è iniziato a luglio scorso, quando il ragazzo, in viaggio con un parente, è rimasto vittima di un gravissimo incidente stradale, a Caserta. Il giovane a seguito del sinistro aveva riportato gravissime lesioni, soprattutto al femore e al ginocchio. Subito soccorso, è iniziato un lungo calvario di cure, l’adolescente è stato sottoposto a diverse operazioni chirurgiche. E’ passato da un ospedale all’altro, tra Caserta e Napoli cercando di tornare alla normalità, nulla lasciava presagire un epilogo così drammatico.

"Non mi sento bene". Si accascia e muore a 29 anni

Giovedì era in programma l’ultima operazione e poi la speranza di tornare presto a casa, ad Appignano del Tronto, a riabbracciare la sua famiglia e i suoi amici, ma qualcosa non ha funzionato e il cuore di Lorenzo non ha retto, ha smesso di battere per sempre. La notizia in poco tempo è arrivata come un fulmine a ciel sereno colpendo il piccolo centro, suscitando profonda commozione e sconcerto tra quanti lo conoscevano, che non riescono a darsi una spiegazione per quanto accaduto. I suoi familiari sono molto conosciuti e stimati, hanno una bottega al centro storico. E’ una comunità distrutta Appignano del Tronto che paga l’ennesimo tributo. In tanti si sono riuniti per sapere che cosa fosse successo, la notizia della morte del giovane — fin dalla serata di giovedì — era stata diffusa sui social network. Chi lo conosceva lo ricorda come un ragazzo vivace, intelligente. Tristezza e profonda amarezza sono stati i sentimenti che più di tutti ieri si sono diffusi nei cuori degli amici e dei conoscenti. Frequentava l’istituto Alberghiero
 

"Lorenzo – raccontano alcuni residenti – era un ragazzo buonissimo, sempre sorridente, solare, salutava sempre tutti. Era un piacere incontrarlo. Ci mancherà il suo sorriso, il suo buonumore, la sua allegria". È bastato che la notizia si diffondesse ancor di più per coprire di un velo di cupa incredulità il cielo di Appignano del Tronto. Lorenzo da quattro mesi era in ospedale in Campania, ma nessuno lo aveva dimenticato, parenti e amici gli erano sempre vicini con il pensiero e tutti facevano il tifo per lui affinché tornasse presto a casa. Sul corpo dello sfortunato ragazzo sarà disposto l’esame autoptico, dopodichè la salma verrà restituita ai familiari per i funerali. Tanti i messaggi di cordoglio che in queste ore si susseguono sui social network per salutarlo. Lorenzo lascia la mamma Carolina, il papà Mino e il fratello Matteo a cui vanno le condoglianze de ‘Il Resto del Carlino’.