Lotta per il risparmio energetico: "Un’ora di buio sul ’43esimo parallelo"

In occasione della manifestazione ’M’illumino di meno’ l’iniziativa del Comune.

Lotta per il risparmio energetico: "Un’ora di buio sul ’43esimo parallelo"

Lotta per il risparmio energetico: "Un’ora di buio sul ’43esimo parallelo"

Il filo immaginario del 43° Parallelo lega anche le località sotto il profilo ambientale, grazie all’iniziativa dell’assessore Alessandra Biocca. Nello spirito della prossima edizione di "M’illumino di meno", oggi la città di Grottammare ha invitato le località attraversate dal 43° parallelo ad aderire alla manifestazione che, per i suoi 20 anni, guarda oltre i confini ed invita tutti a cercare alleanze nel nome dell’uso consapevole e razionale dell’energia elettrica, delle risorse sostenibili e delle fonti rinnovabili. L’atto della Giunta era stato preceduto da una lettera in cui il sindaco Rocchi e l’assessore Biocca invitavano le località nazionali ed internazionali che si trovano sul 43° parallelo a fare altrettanto e trovare un monumento simbolico da spegnere per la Giornata del risparmio energetico. Al momento, sono stati intercettati riscontri positivi da parte dei comuni di Perugia, Assisi, Acquaviva, Force e Pievetorina. "In questi anni – aggiunge Biocca - abbiamo messo in campo una serie di piccole iniziative che partono dalle scuole, invitando a riflettere sul tema della sostenibilità, imparando così a cambiare i nostri stili di vita. Un piccolo grande gesto quello di creare una linea immaginaria con le città attraversate dal 43° parallelo, senza confini e uniti per la salvaguardia dell’ambiente. Dalle piccole alle grandi città che possa diventare una buona abitudine personale e collettiva".

Ma. Ie.