L’ultimo saluto alla prof. Leila Paoli

L’ultimo saluto alla prof. Leila Paoli

L’ultimo saluto alla prof. Leila Paoli

Profondo cordoglio in tutta la città di San Benedetto per la morte di Leila Paoli, la docente di lettere che insegnava alla scuola Primaria di I grado ’Sacconi’. La Chiesa di San Pio X, dove nel primo pomeriggio di ieri è stato celebrato il rito funebre, non è riuscita a contenere la folla che si è stretta al dolore dei familiari, il marito Gianfranco, la figlia Elisa Maria e il figlio Paolo. Per dare l’ultimo saluto alla docente erano presenti i suoi alunni e molti ex studenti che oggi frequentano le scuole superiori. Nell’Istituto scolastico, dove Leila insegnava Italiano, Storia e Geografia da diversi anni, la dirigente scolastica, professoressa Carosi, ha fatto osservare un minuto di silenzio. Ai funerali era presente anche una delegazione del Torrione Calcio, sodalizio dove milita il figlio della donna tragicamente scomparsa nella notte fra venerdì e sabato. In segno di lutto i ragazzi della squadra giallo-blu nel fine settimana non sono scesi in campo. Tra le autorità e i personaggi presenti nella Chiesa, anche il presidente della sambenedettese Vittorio Massi. Durante l’omelia il parroco, don Ulderico Ceroni, ha ricordato la figura della docente definendola autentica e generosa, una donna che ha vissuto con amore la sua famiglia, i figli e gli studenti. Leila Paoli, con tutta probabilità è stata stroncata da un improvviso malore mentre era alla guida della sua Dacia Santero. Anche le telecamere di videosorveglianza confermerebbero le affermazioni a caldo di alcuni testimoni che avevano visto l’auto procedere contromano per un centinaio di metri prima dello schianto contro il tronco del grande platano.