Decisivo l'intervento del 118
Decisivo l'intervento del 118

Ascoli, 20 febbraio 2021 - Stava facendo una passeggiata a San Giacomo, tra neve e natura, sfruttando la bella giornata assolata. Purtroppo, però, è finita male per V.B., il 63enne che questo pomeriggio è stato salvato in extremis dal 118. Si trovava nella zona delle caciare, quando si è accasciato a terra, colto da un improvviso malore. Al momento, non si conoscono le motivazioni del malessere che, nel giro di un attimo, lo ha portato all’arresto cardiaco.

Allibiti, alcuni passanti hanno assistito alla scena: non appena hanno visto l’uomo cadere a terra, sono accorsi per prestargli soccorso, allertando, nel contempo, il 118. La rapidità e la sinergia delle forze entrate in azione ha consentito di salvare la vita al 63enne. Ad intervenire per primi sono stati gli operatori sanitari di Teramo e i volontari abruzzesi della Protezione Civile che, vista la gravità del caso, hanno subito chiamato in causa la centrale operativa del 118 di Ascoli.

È stata quest’ultima ad attivare Marche Soccorso per richiedere l’intervento di Icaro. L’elicottero ha spiccato il volo da Fabriano per arrivare sul posto nel giro di pochi minuti. L’uomo, purtroppo, era in gravissime condizioni all’arrivo del personale medico e sanitario, ma per fortuna, l’azione e la sinergia dei soccorritori è stata impeccabile ed ha consentito di evitare il peggio. L’uomo è stato rianimato, intubato e poi trasportato d’urgenza all’ospedale ‘Mazzoni’ di Ascoli in codice 3 rosso.

Una volta giunto a destinazione, il paziente è stato trasferito nel reparto di ‘Emodinamica’, dove è stato poi sottoposto ad un’operazione chirurgica. Al momento si trova ricoverato in prognosi riservata.