Dopo la realizzazione del primo tratto di marciapiede che dovrà collegare il paese di Cupra Marittima al quartiere San Silvestro, densamente abitato e con una struttura ricettiva, previsto in cinque stralci da 70mila euro ciascuno, l’amministrazione comunale ha deciso di mettere in programma altri due tratti contemporaneamente. In bilancio, infatti, ha inserito la somma di 140mila euro per superare il tratto più pericoloso, quello in prossimità delle due curve dove i pedoni sono maggiormente esposti a pericoli. Si tratta di un’opera che l’amministrazione Piersimoni aveva inserito nel programma elettorale dopo averne discusso con gli stessi residenti e che ha subito una brusca accelerazione dopo un serio incidente stradale nel quale rimase coinvolta una giovane donna che alle tre di notte, insieme ad amici, stava tornando nella struttura ricettiva. Il primo tratto, che va da via Santa Margherita all’imbocco di via Brunelleschi, connette già il quartiere Catasta. Quel marciapiede doveva essere costruito molti anni fa ma poi passò nel dimenticatoio.