Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Marina di sotto a Spazzafumo: "Ora realizzare anche le altre aree"

Parcheggi, aree verdi e attrezzature per lo sport all’aperto: Marina di Sotto torna all’attacco dell’amministrazione comunale, chiedendole di integrare i servizi di cui il quartiere ha assoluto bisogno. A pochi giorni dalla firma del contratto con Arcadia61, con cui il comune ha concesso 3 anni alla ditta per realizzare piazza San Pio X, i residenti di zona stoppano i toni trionfalistici con cui l’operazione è stata annunciata, spronando Viale De Gasperi a rimboccarsi le maniche per risolvere lo stallo generale in cui versa il piano particolareggiato di quartiere. In particolare, il comitato chiede al comune di dare nuovo impulso per la realizzazione dell’area verde fra via Lombroso e viale dello Sport. Parliamo di un’area di 1.900 metri quadri, che negli anni scorsi è stata occupata dal cantiere della Ciip per l’installazione di una vasca di sollevamento delle acque bianche. I lavori al sottosuolo ora sono terminati e, in superficie, il piano particolareggiato prevede la costruzione di una rotonda, da sempre osteggiata dagli abitanti di via Lombroso, e la realizzazione di un piccolo parco. Ma non finisce qui. Il comitato torna a puntare con forza sull’approvazione di due progetti promossi dalla stessa associazione di quartiere: la realizzazione di un parcheggio da 50-60 posti in via del Correggio e di un’area di verde pubblico attrezzato su un’area adiacente alla palestra Curzi, in via Togliatti. Il primo tornerebbe utile per recuperare i posteggi persi in via Golgi, a seguito dell’edificazione della palazzina sullo stesso terreno dove un tempo sorgeva l’ex scuola Curzi. Questi posteggi, per anni, hanno rappresentato una risorsa importante per le attività commerciali di zona, e anche per i residenti, che durante la costruzione dell’edificio hanno anche protestato per l’abbattimento degli alberi circostanti alla scuola. Piante che il quartiere ora chiede al comune di ripiantumare nelle aree verdi che verranno previste per Marina di Sotto. "Ci congratuliamo con il comune per aver siglato l’accordo con Arcadia61 - afferma Alfredo Isopi, presidente del comitato - ma ricordiamo al sindaco Spazzafumo che la piazza di fronte alla parrocchia è solo una delle opere che i cittadini attendono da tempo. Marina di Sotto deve diventare un vero quartiere, con adeguati servizi per ragazzi, anziani e famiglie. In questa zona della città si è solo costruito a macchia di leopardo, e non si è mai veramente pensato a chi ci vive.

Giuseppe Di Marco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?