Marino: "Mi è piaciuta l’aggressività della squadra"

Pasquale Marino è riuscito a spezzare il digiuno di vittorie del Bari, portandolo prepotentemente in zona playoff. Marino sottolinea l'importanza dell'entusiasmo e dell'autostima, ma sottolinea anche la necessità di migliorare la produzione offensiva e la lucidità negli ultimi metri.

Se da un lato l’Ascoli è tornato a fare i conti con numerose problematiche, dall’altro Pasquale Marino invece è riuscito a spezzare il digiuno di vittorie. Il suo Bari grazie ai tre punti ottenuti sabato torna prepotentemente in zona playoff. "Vincere può donarci quell’entusiasmo fondamentale per credere in ciò che facciamo ed aumentare l’autostima – commenta il tecnico –. Del match con l’Ascoli mi è piaciuta in particolare la voglia crescente di stare nella metà campo avversaria. La squadra vuole migliorare sul piano dell’aggressività e sta assimilando concetti differenti. È scontato però che possiamo fare molto di più sotto l’aspetto della produzione offensiva. Nel secondo tempo la nostra pressione era costante e avevo l’impressione che potessimo segnare da un momento all’altro. È ovvio però che dobbiamo operare le scelte giuste negli ultimi metri, nella zona in cui si determinano le partite. La lucidità è fondamentale".