Maxi giro di droga, lui non c’entrava nulla

Assolto dal giudice un 41enne di Monteprandone

Il giudice delle udienze preliminari del tribunale di Teramo ha assolto per non aver commesso il fatto un 41enne di Monteprandone. L’uomo, difeso dall’avvocato Gianluca Di Feliciantonio, è stato l’unico ad essere uscito scagionato dall’inchiesta della magistratura teramana che ha indagato numerosi soggetti per un vasto giro di stupefacenti che furono arrestati, lui compreso. Il procedimento penale ha avuto origine dall’operazione di polizia giudiziaria effettuata dalla sezione antidroga della squadra mobile di Teramo a Floriano di Campli il 23 novembre 2022, nel corso della quale vennero sequestrati ingenti quantitativi di cocaina e eroina. Le indagini hanno riguardato oltre al territorio teramano anche la provincia di Ascoli e quella di Ravenna. Otto le persone rintracciate nel teramano, tre nell’ascolano e una nel ravennate. Vennero sequestrati 16 chilogrammi di eroina e 20 grammi di cocaina. Un quantitativo di droga, dunque, assolutamente ingente che portò in carcere anche il 41enne di Monteprandone che poi ottenne la scarcerazione grazie al ricorso al tribunale del Riesame. Ora è giunta anche l’assoluzione.