Miasmi a Villa Sant’Antonio: "Non ne possiamo più"

L’ennesima denuncia dei residenti: "Serve un intervento risolutivo"

Miasmi a Villa Sant’Antonio: "Non ne possiamo più"
Miasmi a Villa Sant’Antonio: "Non ne possiamo più"

A Villa Sant’Antonio continua la puzza del depuratore e continua la difficoltà a respirare per chi abita nella frazione e nelle zone limitrofe. "Vogliamo far sentire la nostra voce – dichiarano i residenti esprimendo il loro malumore per i tani odori molesti che quest’estate hanno caratterizzato la frazione –. Chiediamo che si applichi un provvedimento risolutivo per l’annosa vicenda diventata ormai paradossale. Chiediamo alle autorità competenti, che controllino quanto avviene in questi giorni in cui si sente un odore nauseabondo proveniente dal depuratore. Noi cittadini di Villa Sant’Antonio abbiamo come tutti il sacrosanto diritto di vivere e di respirare in un ambiente pulito, libero da questa fetida puzza. Siamo stanchi di non vedere risultati, nonostante le nostre puntuali segnalazioni ad ogni situazione molesta. Stiamo combattendo la nostra battaglia, che ormai si protrae da troppi anni, auspichiamo una definitiva soluzione della vicenda". "Il depuratore continua a puzzare – fanno eco altri cittadini –, un’aria irrespirabile. La notte e nei festivi non si respira, non è cambiato assolutamente niente: il depuratore puzzava durante la gestione dell’accoppiata Consind-Picena Depur, puzza anche oggi con la gestione Ciip. Abbiamo ascoltato programmi e progetti, abbiamo apprezzato la disponibilità e attenzione di Ciip, purtroppo le cose non sono cambiate".

m.g.l.