Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

Missione ripopolamento "Le mosse per Appignano"

Il sindaco Moreschini: "Un aiuto a chi viene in affitto o compra casa"

11 giu 2022

Ad Appignano del Tronto scatta la missione ripopolamento. Il piccolo borgo incastonato sui calanchi, immerso in una natura lussureggiante e bellissima, punta su incentivi a sostegno delle giovani coppie, ma anche sui nuovi nati. A parlare delle due misure è il sindaco Sara Moreschini.

Sindaco, chei provvedimento pensate di adottare?

"Per il secondo anno consecutivo il Comune ha deciso di mettere in bilancio una somma pensata per contrastare il fenomeno sempre più diffuso, soprattutto nelle zone collinari e dell’entroterra: dello spopolamento. Abbiamo deciso di mettere in atto una serie di benefici per recuperare la popolazione. Puntiamo a sostenere la rivitalizzazione e il ripopolamento del paese. Una famiglia di tre persone che deciderà di vivere ad Appignano del Tronto potrà godere di 150 euro mensili, per tre anni, indipendentemente se acquista l’abitazione o è solo in affitto. Una cifra modica, che per una giovane coppia può essere importante. Una delle condizioni per il nuovo nucleo familiare è non avere un Isee che superi i 15mila euro annui. A questo intervento si affianca anche il bonus bebè, che si aggiunge all’assegno di natalità concesso dall’Inps, il Comune di Appignano contribuirà con altri 300 euro".

Misure importanti, ma l’anno scorso come è andata?

"Abbiamo avuto la risposta che ci aspettavamo, è necessario lavorare su questo importante aspetto, si tratta di un problema serio, che non riguarda più solo i piccoli paesi, ma anche realtà molto più grandi, per invertire la rotta sono necessari interventi che devono vedere anche il coinvolgimento del Governo. Il controesodo è fondamentale per una serie di buoni motivi, perché è necessario restituire a questi borghi la memoria collettiva, culture ancestrali, attitudini artigiane, folclore, se non si lavora in questo senso rischiamo di impoverirci tutti. Per invertire la rotta è necessario garantire servizi importanti come quelli della città, soprattutto per i più piccoli. Ci stiamo lavorando grazie all’Anci piccoli comuni, ma è necessario impegnarci a creare le migliori condizioni possibili perché le persone restino o tornino".

Maria Grazia Lappa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?