Terminati i lavori di manutenzione straordinaria del molo sud di San Benedetto, chiuso per circa tre mesi per consentire il rifacimento del manto d’asfalto, l’istallazione della nuova illuminazione a terra e la ristrutturazione del basamento del monumento al Gabbiano Jonathan con le sedute sui due lati, si apre un altro piccolo cantiere. Le panche di cemento realizzate a suo tempo parallelamente alla scogliera lato nord-ovest e ristrutturate a fine maggio, hanno iniziato subito a spaccarsi e a perdere pezzi. Ora la zona è stata transennata e sono in corso lavori di ricostruzione delle parti che si sono sfaldate. La ditta ha realizzato una sorta di struttura di legno necessaria alla ricostruzione delle parti riparate senza l’innesto di ferro. Un lavoro che non era stato eseguito a regola d’arte e che ha richiesto un nuovo intervento di manutenzione, seppur a brevissima distanza dal termine dei lavori durati per oltre tre mesi. Inevitabili le polemiche e le accuse a chi doveva controllare la correttezza dei lavori, da parte di cittadini che ogni giorno vanno a passeggiare in quel paradiso che s’inoltra nel mare.