Monte Piselli
Monte Piselli

Ascoli, 12 marzo 2018 - Non c'è pace per gli impianti di risalita di monte Piselli. Proprio quando la stagione sciistica stava finalmente decollando, una serie di improvvisi guasti meccanici ha rovinato la giornata a tantissimi appassionati che si erano riversati sulle piste innevate. E’ accaduto sabato mattina. La seggiovia 'Tre caciare' ha infatti iniziato a funzionare a singhiozzo, provocando interruzioni anche di diverse decine di minuti.

Molti sciatori hanno dovuto attendere parecchio tempo anche solo per fare una discesa: dei tanti che erano in fila con lo skipass mattutino, alcuni alla fine hanno mollato e sono riscesi a valle, altri hanno esternato il proprio disappunto verso i gestori.

Già le giornate buone per sciare sono sempre pochissime e soprattutto quest’anno la stagione è stata molto risicata, con nevicate arrivate troppo presto, a dicembre, quando gli impianti non erano ancora pronti, e poi di nuovo soltanto ora, quando ormai è marzo inoltrato; se poi agli impedimenti di carattere meteorologico oppure burocratico (vedi i tempi per i collaudi), si aggiungono i guasti, ecco che per gli sciatori quest’anno sta andando decisamente male. Sabato si sono verificate due interruzioni la mattina, di cui una di ben 40 minuti; un altro stop c’è stato al pomeriggio.

Alla fine i gestori hanno deciso di chiudere gli impianti per la giornata di ieri. Sono rimasti aperti il rifugio 'Tre caciare' e il campo scuola di San Giacomo. Per avere aggiornamenti sui prossimi giorni è necessario collegarsi alla pagina Facebook 'Impianti sciistici monte Piselli', dove intanto si susseguono i commenti per la situazione che si è venuta a creare.

"A dicembre c’è la neve e manca il collaudo, fatto il collaudo manca la neve, arriva la neve e si rompe la seggiovia...non è anno", è la constatazione amara di un utente. "Una volta non nevica, una volta non parte, una volta non c’è energia elettrica" aggiunge un altro, ma non manca chi invita gli appassionati a non lamentarsi troppo. "Già é tanto che ha aperto, non ci lamentiamo – scrive un appassionato –. Anche ad Ovindoli, posto dove a seggiovie sono attrezzatissimi, l’altro giorno avevano problemi e si bloccavano ma nessuno si é lamentato. Invece di criticare ogni cosa andate a sciare".