San Benedetto del Tronto (Ascoli), 20 giugno 2018  - Tragedia nello specchio d’acqua davanti allo chalet degli Angeli a Porto d’Ascoli. Un ascolano di 74 anni è morto poco dopo essersi immerso per un bagno. Era arrivato al mare di buon’ora questa domenica per godersi una giornata di relax con la famiglia.

Poco dopo le 9 mentre era con l’acqua alle ginocchia si è accasciato improvvisamente cadendo a faccia avanti. Sua moglie e un altro signore lo hanno immediatamente trascinato a riva. Il bagnino non aveva ancora iniziato il turno così è stata una donna a prestargli i primi soccorsi con il massaggio cardiaco.

Poco dopo hanno proseguito la rianimazione i sanitari del 118. Inizialmente era stata allertata l’eliambulanza, ma Icaro non è mai arrivato a destinazione perché il cuore del 74enne nel frattempo si è fermato. Sul posto la Guardia Costiera in attesa del magistrato di turno.

La salma, lungo la riva, popolata dai bagnanti, è stata coperta con un telo verde e degli ombrelloni. Una domenica iniziata nel peggiore dei modi nella Riviera delle Palme. Si tratta della seconda vittima dall’inizio della bella stagione.

R. L.