Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 mar 2022

Muore in strada davanti alla moglie Choc a Offida per Roberto D’Angelo

L’ex assessore e insegnante all’istituto Ulpiani aveva 40 anni, martedì sera si è accasciato nel centro della cittadina. Da Lucciarini al sindaco Massa, ricordi e strazio: "Dolore infinito"

3 mar 2022
Roberto D’Angelo
Roberto D’Angelo
Roberto D’Angelo
Roberto D’Angelo
Roberto D’Angelo
Roberto D’Angelo

Un paese devastato dal dolore. Così si è svegliata Offida ieri mattina, dopo la morte di Roberto D’Angelo. Appena 40 anni, martedì scorso, intorno alle 21, si trovava vicino piazza del Popolo, nel centro storico della cittadina, in compagnia della moglie Emanuela, medico, quando si è sentito male e si è accasciato a terra. Subito sono stati allertati i sanitari. Sul posto è giunta un’ambulanza con i sanitari che hanno cercato di fare di tutto per rianimarlo, purtroppo però non c’è stato niente da fare. La salma è stata condotta nell’obitorio dell’ospedale Mazzoni di Ascoli a disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha aperto un fascicolo e nelle prossime ore sarà disposta l’autopsia. Ad Offida è sceso il silenzio, un paese attonito, frastornato, una tragedia troppo grande. D’Angelo, laureato in enologia, era insegnante alla scuola agraria ‘Ulpiani’ di Ascoli: che ha voluto ricordarlo così: "Gli studenti e tutto il personale scolastico dell’istituto i si stringono nel raccoglimento di questo giorno doloroso. Roberto D’Angelo, esperto enologo e direttore della Cantina dell’Istituto, non solo era un collega stimato e un docente amato dagli studenti, ma anche un esempio di generosità e di passione che riversava ogni giorno nel proprio lavoro. La sua perdita ha lasciato tutta la comunità scolastica scossa e impreparata ad affrontare una sensazione di vuoto. Tutti rimangono in silenzio, ricordando il sorriso azzurro dei suoi occhi e la nobiltà d’animo che sempre lo ha distinto". Roberto D’Angelo è stato anche assessore al bilancio nell’amministrazione guidata dal sindaco Valerio Lucciarini che non si dà pace e lo ricorda così: "Ci ha lasciato un amico leale, un compagno appassionato, un collaboratore capace, un uomo intelligente. Sono le ore della sofferenza nella tragedia. La devastazione emotiva di questi momenti, che appaiono infiniti, dovrà riconvertirsi nell’esempio di Roberto. Il nostro unico, straordinario Roberto. Mi mancherà ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?