Negli istituti piace il settore tecnologico

Il 33% delle iscrizioni nel Piceno per il prossimo anno scolastico riguarda gli istituti tecnici, con il settore economico al 9,1% e il settore tecnologico al 23,8%. Gli istituti professionali rappresentano solo il 16% delle iscrizioni. A livello nazionale, i licei sono ancora la scelta preferita dagli studenti, seguiti dagli istituti tecnici e professionali in crescita.

Negli istituti piace il settore tecnologico

Negli istituti piace il settore tecnologico

Il 33% delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, nel Piceno, hanno riguardato gli istituti tecnici. Di questo 33%, il 9,1% il settore economico e il 23,8% il settore tecnologico. Infine, il 16% degli studenti di terza media, nella provincia di Ascoli, ha optato per gli istituti professionali, rappresentando in percentuale la minoranza del totale degli iscritti. Confrontando i dati di Ascoli con quelli delle altre province, quello relativo agli istituti tecnici è in linea, quello relativo invece agli istituti professionali è più alto. Parla di un buon risultato, il dirigente scolastico dell’Istituto d’istruzione superiore ‘Fermi-Sacconi-Cpia’, Ado Evangelisti. "Le iscrizioni – dice il preside – sono state circa 180. Il trend è regolare, è quello che ci aspettavamo. L’istituto Fermi ne ha avute di più essendo più grande, l’Ipsia un po’ meno, ma teniamo bene. Per quanto riguarda il quadriennale, le iscrizioni ci sono state, ma non sappiamo se riusciamo a formare una classe. Farò una riunione con gruppi di genitori, per vedere se riusciamo a spostare qualcuno dal corso normale a quello quadriennale per formare una prima". A livello nazionale, i numeri dicono che i licei continuano a essere preferiti da oltre la metà degli studenti che devono effettuare la scelta della secondaria di II grado, con il 55,63% di domande sul totale delle iscrizioni. Gli istituti tecnici e professionali mostrano un trend in crescita: i primi rilevano il 31,66% (contro il 30,9% dello scorso anno) e i secondi il 12,72% (contro il 12,1 % dello scorso anno) delle iscrizioni. Due le novità: l’avvio della sperimentazione della filiera tecnico professionale con 1.669 iscrizioni in tutta Italia, e i nuovi licei del Made in Italy con 375 iscrizioni, sempre a livello nazionale.

Lorenza Cappelli